menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
la strada appena asfaltata oggetto delle critiche della minoranza

la strada appena asfaltata oggetto delle critiche della minoranza

“Noi per Rivergaro”: «Ecco le priorità per il nostro comune che vengono ignorate»

Il gruppo di minoranza incalza ancora l’Amministrazione Albasi: «Diverse le questioni viabilistiche su cui concentrarsi, ma la Giunta preferisce asfaltare una stradina percorsa solo da trattori»

«L’amministrazione Comunale di Rivergaro chiede la nostra collaborazione ma ci ignora completamente, quindi non strumentalizzi i nostri voti contrari che sono sempre motivati adeguatamente. L’assestamento di bilancio, con i dati economici e i capitoli di spesa, li abbiamo ricevuti esattamente 4 minuti prima della convocazione della specifica commissione. Quindi i casi sono due: la Giunta decide e la maggioranza in Consiglio vota alla cieca, senza conoscere i dettagli delle delibere, oppure il problema riguarda solo noi e allora c’è la volontà precisa di inviare gli allegati all’opposizione all’ultimo istante. Anche le nostre mozioni, che approvano, non vengono poi seguite in modo adeguato e si insabbiano. Abbiamo portato all’attenzione del Consiglio argomenti importanti come le rotatorie (Conad ed Ancarano) e alcuni attraversamenti pedonali importanti in tema di sicurezza (Diara e Fabbiano e davanti ai cimiteri) oltre ad alcune proposte in tema di viabilità (via Fornace e via Genova per la quale c’è anche una attestazione di pericolosità del Comandante della Polizia Locale) ma anche di ordine sanitario ed ambientale come le fognature che scaricano nel Trebbia e la vergognosa e nota situazione dei cassonetti dei rifiuti in piazza Dante, vera discarica a cielo aperto. I soldi ci sono ma l’amministrazione ha altre priorità. Prima degli attraversamenti pedonali segnalati con lampeggianti ed illuminati che, oltre ad essere deterrenti per la velocità dei mezzi in transito metterebbero in sicurezza i pedoni a Diara e a Fabbiano, si è preferito asfaltare una strada privata, vicinale di uso pubblico, che unisce Montechiaro al Castello omonimo, ignorando anche altri gravi carenze segnalate nella stessa zona. Questo punto in particolare ha sollevato polemiche tra i cittadini che sono intervenuti prontamente su Facebook a sottoscrivere e commentare il post di Laura Badiini, una cittadina abitante del luogo. Il pezzo che è stato asfaltato finisce nel nulla. Non arriva a nessuna casa. Ci passano solo trattori quando sulla strada principale c'è da anni una frana da sistemare. Abbiamo una strada distrutta per arrivare a Rallio e questa "passeggiata" dove passano cingolati, trattori e due auto viene trattata come una strada di privilegio».

Il gruppo di minoranza di “Noi per Rivergaro”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento