Attualità

“Noi per Rivergaro”: «Gli agricoltori devono avere disponibilità idrica»

Pomodoro, mozione dei consiglieri Maloberti, Maschi e Zangrandi che chiedono all’Amministrazione Albasi di favorire le condizioni migliori per la coltivazione nel territorio comunale

Il territorio comunale di Rivergaro costituisce uno straordinario bacino produttivo del pomodoro da industria con le sue oltre 11mila pertiche (850 ettari circa) coltivate nell’area comunale, per una produzione pari a circa 650mila quintali e una produzione lorda vendibile di circa 7 milioni di euro. «Quella del pomodoro da industria – intervengono i consiglieri comunali di minoranza Giampaolo Maloberti, Michele Maschi e Ivano Zangrandi (Noi per Rivergaro) - è una filiera che va assolutamente salvaguardata e promossa in quanto rappresenta nel suo complesso, senza ombra di dubbio, una delle più importanti realtà produttive presenti a Rivergaro a livello occupazionale e di indotto generato». «Al pomodoro rivergarese, fortemente distintivo, vengono unanimemente riconosciute a livello di trasformazione, caratteristiche peculiari, legate al nostro territorio che nell’immediato dopoguerra ha visto lo sviluppo di alcuni importanti stabilimenti conservieri».

«Tale vocazione economico-produttiva – continuano i tre consiglieri che hanno presentato una mozione - oltre che alla naturale predisposizione pedoclimatica è anche frutto del lavoro di tutte le aziende agricole rivergaresi produttrici di pomodoro che operano con grande esperienza e professionalità, applicando accuratamente e in assoluta trasparenza rigidi disciplinari di produzione, finalizzati a garantire la più alta qualità e un elevatissimo standard di sicurezza alimentare al consumatore finale». «L’irrigazione è un fattore fondamentale per la produzione qualitativa della coltura del pomodoro. L’acqua viene utilizzata dalle aziende in modo sostenibile e parsimonioso attraverso le più moderne tecniche di precisione. Alternandosi periodi siccitosi con periodi di alta piovosità diviene sempre più necessario avere adeguati sistemi di stoccaggio per usufruirne quando necessario».

“Noi per Rivergaro” chiede l’impegno dell’Amministrazione Albasi «a creare le migliori condizioni possibili alla produzione di pomodoro a livello ambientale, con particolare riferimento alla disponibilità idrica dal punto di vista quantitativo e qualitativo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Noi per Rivergaro”: «Gli agricoltori devono avere disponibilità idrica»

IlPiacenza è in caricamento