Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità Rivergaro

“Noi per Rivergaro”: «Inadeguati gli interventi di manutenzione del verde»

La minoranza si scaglia nuovamente contro l’Amministrazione: «Manca presidio tecnico e politico rispetto ai lavori eseguiti dalla ditta che ha in gestione il verde»

«Il gruppo consiliare Noi per Rivergaro esprime il proprio disappunto per la manutenzione del verde da parte dell'amministrazione comunale e in particolare dell'assessore Pietro Martini e del funzionario Responsabile del Servizio Lavori Pubblici geometra Celso Capucciati. Le foto che inviamo in allegato sono la testimonianza del modus operandi adottato. Senza criterio, mancanza di capacità gestionale ed operativa. Già a livello di formulazione e di assegnazione del bando per la manutenzione ordinaria e straordinaria del verde pubblico non sono state fatte le dovute valutazioni. Ormai, è chiaro ed evidente a tutti che nonostante le affermazioni rassicuranti dell'assessore Martini, durante il Consiglio comunale del 28 giugno, la ditta a cui è stata affidata la manutenzione del verde sul territorio comunale non è in possesso della strumentazione necessaria all'espletamento del lavoro, con inevitabile trascuratezza del decoro urbano.

Per l'ennesima volta è mancato il presidio tecnico e quello politico. Il presidio tecnico da parte del funzionario e il presidio politico da parte dell'assessore che doveva controllare che il bando e la sua assegnazione venissero fatti nel modo adeguato per garantire efficienza e qualità del servizio. Ci permettiamo di fare presente l'inadeguatezza del periodo di intervento, oltre alle modalità “brutali” con cui sono stati eseguiti i lavori. Potare gli alberi quando sono in crescita vegetativa provoca seri danni agli stessi rendendoli più vulnerabili all' attacco di parassiti e malattie funginee. Questi interventi vanno eseguiti nel periodo di riposo vegetativo in cui le piante rallentano la loro attività. Siamo veramente curiosi di sapere se il Sindaco intenda sopportare l'operato dell'Assessore Martini che ha trattato la questione in modo sbrigativo, superficiale e che in consiglio comunale ha preferito nascondere la verità. Ci si consenta l'eufemismo, mettendo le foglie e anche qualche ramo sotto i tappeti del Municipio. Saremmo altresì curiosi di conoscere il parere della dottoressa Maurizia Camoirano responsabile del progetto per l'implementazione di Sistemi di Gestione Uni En Iso 14001. Durante il consiglio comunale dell’11 giugno in fase di approvazione della dichiarazione di politica ambientale del Sindaco, in conformità a tale norma, il gruppo Noi per Rivergaro Le ha esternato tutte le problematiche ambientali esistenti sul territorio comunale. Dalle fognature che confluiscono nella Trebbia senza essere depurate, ai cassonetti di Piazza Dante. Approvando questa dichiarazione l'Amministrazione si è impegnata, non solo a garantire il pieno rispetto delle normative vigenti in campo ambientale, ma anche ad attivare un processo di continuo miglioramento. In Commissione e durante la discussione, in fase di dichiarazione di voto l'assessore Martini ha tranquillizzato la dottoressa Camoirano affermando che i consiglieri di minoranza non erano sul pezzo e stavano strumentalizzando la verità. Assessore Martini inviamo, a Lei e a tutti i Consiglieri la documentazione fotografica attestante il tipo di manutenzione del verde pubblico che lei e il suo funzionario avete attuato. Se è in ancora in possesso dell'onestà intellettuale che dichiara di avere provveda ad inviarle alla dottoressa Camoirano e agli ispettori dell'ente certificatore per la registrazione Emas. Nel prossimo Consiglio, in fase di dichiarazione, ci farà sapere quale è la loro opinione in merito».

Il gruppo consiliare “Noi per Rivergaro”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Noi per Rivergaro”: «Inadeguati gli interventi di manutenzione del verde»

IlPiacenza è in caricamento