rotate-mobile
Attualità Sant'Antonio

Nuova vita per il bosco degli alpini a Sant'Antonio

Piantumati nuovi alberi nell'area. L'inaugurazione alla presenza del sindaco Barbieri e del prefetto Lupo

Nella mattinata di oggi, gli Alpini del Gruppo di Piacenza hanno inaugurato il Bosco degli Alpini a Sant’Antonio, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario del Gruppo fondato nell’ormai lontano 1921 dal Capitano Arturo Govoni. Alla presenza del sindaco Patrizia Barbieri, del prefetto Daniela Lupo, dell’assessore Mancioppi e dei vertici sezionali dell’Associazione guidati dal presidente Roberto Lupi, è stato tagliato il nastro inaugurale per le nuove piante messe a dimora di fronte ad una rappresentanza del Comitato di Sant’Antonio e a numerosi alpini intervenuti. Subito dopo è stata scoperta la nuova targa che riporta l’intestazione del Bosco. Il plauso per l’iniziativa è stato sottolineato dalle autorità presenti che hanno evidenziato sia l’aspetto celebrativo sia la scelta di un’iniziativa “ecologica” di cui beneficerà, soprattutto, la comunità della frazione piacentina. Nell’intervento del Capogruppo Gino Luigi Acerbi, il significato di questo Bosco che anni fa è stato sollecitato dalla sede dell’Associazione Nazionale Alpini e che vorrebbe testimoniare la presenza sul territorio degli Alpini pronti a dare a favore della comunità: “alberi radicati nella città e capaci di generare ossigeno vitale”, autentica metafora di quello che gli alpini piacentini vogliono esprimere a favore di chi ha bisogno, fedeli al loro motto di “aiutare i vivi ricordando i morti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova vita per il bosco degli alpini a Sant'Antonio

IlPiacenza è in caricamento