menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Don Federico Tagliaferri

Don Federico Tagliaferri

Don Federico Tagliaferri nuovo parroco di San Giuseppe Operaio

Il co-parroco della parrocchia del Preziosissimo Sangue è il successore di don Stefano Segalini, arrestato dalla polizia per presunti abusi sessuali

Si è riunito la mattina del 29 agosto in Curia Vescovile il Consiglio Episcopale presieduto dal vescovo Gianni Ambrosio. «La questione più urgente che è stata affrontata - si legge nella nota della Diocesi - è quella della nomina del parroco della parrocchia cittadina di san Giuseppe Operaio. Dopo lunga riflessione, il vescovo e il Consiglio episcopale hanno chiesto a don Federico Tagliaferri, co-parroco della parrocchia del Preziosissimo Sangue, di assumere questo compito per ridare serenità e slancio alla comunità». Il riferimento è ovviamente alla vicenda dell'ex parroco don Stefano Segalini, arrestato dalla polizia agli inizi di luglio per presunti abusi sessuali, e il cui iter giudiziario è ancora aperto. Don Segalini attualmente è ancora agli arresti domiciliari in una struttura diocesana in Lombardia.

«Don Federico - prosegue - ha dichiarato la sua disponibilità ad assumere la responsabilità pastorale della comunità. A breve, verrà comunicato il nominativo del co-parroco del Preziosissimo Sangue e di san Corrado.
Un particolare ringraziamento va a don Giuseppe Basini, Vicario Episcopale della città che, con il Vicario Generale mons. Luigi Chiesa, ha svolto con dedizione il compito di amministratore parrocchiale di san Giuseppe Operaio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Patate, in Appennino quelle di qualità sono di casa

Attualità

Podenzano, Piva toglie le deleghe all’assessore Scaravella

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento