rotate-mobile
Pnrr / Sarmato

Avvio cantiere per il polo dell’infanzia di Sarmato, la biblioteca trasloca per fare spazio al nido

La sede si sposterà per consentire l’inizio dei lavori, la sindaca Claudia Ferrari: «Mantenere il servizio è stata da subito una nostra priorità»

Costruzione del nuovo polo dell’infanzia, a Sarmato la biblioteca trasloca per fare spazio al nido. È stata approvata la graduatoria 2023-2024 d’accesso all’asilo nido, «un anno particolare - spiega la nota stampa della sindaca Claudia Ferarri - visto che la sede si sposterà per consentire l’inizio dei lavori per la costruzione del nuovo polo dell’infanzia. Sarmato, infatti, è aggiudicatario di un contributo Pnrr di 2,798,362,96 euro per la realizzazione di un nuovo polo dell’infanzia, che ospiterà bambine e bambini dagli 0 ai 6 anni, aumentando i posti a disposizione e liberando aule alla scuola primaria, che ad oggi ospita le sezioni della scuola dell’infanzia». Con sei conferme dall’anno precedente e 13 nuovi ingressi - si precisa - l’asilo nido “Stella Marina” gestito da UniCoop ospiterà 19 bambine e bambini, a partire da settembre; 3 domande restano in lista d’attesa.

«Mantenere il servizio nonostante la necessità di liberare gli spazi per consentire l’avvio del cantiere è stata da subito una nostra priorità» spiega la sindaca Claudia Ferrari. «Non è una sfida da poco per un piccolo comune come Sarmato, quella di gestire di fatto due traslochi per poter adattare gli spazi pubblici per accogliere il nido presso le stanze che erano adibite a biblioteca, all’interno della scuola secondaria in piazza Roma. Si tratta a nostro modo di vedere di un servizio fondamentale per le famiglie, su cui in questi anni abbiamo investito moltissimo, non aumentando mai le tariffe, nemmeno a fronte dei fortissimi aumenti dati dall’inflazione e dalle necessità di adeguamento ai protocolli anti Covid degli scorsi anni».

«Nei giorni scorsi infatti - prosegue la nota - sono stati svuotati gli spazi della biblioteca, che sarà trasferita in Sala Consiliare al centro “Umberto I”, sempre in piazza Roma». «Il Consiglio si terrà in altri spazi, all’aperto quando sarà possibile oppure in altri spazi pubblici - afferma Ferrari - che possano garantire la partecipazione. Gli spazi sono dei cittadini, dagli zero agli oltre 100 anni, ed è nostro compito fare il modo che i servizi possano essere operativi nel migliore dei modi, per questo sarà il Consiglio Comunale ad adattarsi, in favore delle esigenze dei sarmatesi».

L’Ufficio Scuola Sociale ha comunicato a tutte le famiglie interessate i risultati della graduatoria, pubblicata anche sul sito del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvio cantiere per il polo dell’infanzia di Sarmato, la biblioteca trasloca per fare spazio al nido

IlPiacenza è in caricamento