Domenica, 14 Luglio 2024
Scuola / Centro Storico / Via San Marco

Open Day, sabato 14 gennaio porte aperte all’Istituto Sant’Eufemia

Oltre alle insegnanti e alla coordinatrice della scuola sarà possibile incontrare la responsabile del British Institutes di Piacenza per approfondire la conoscenza del percorso di lingua inglese. Tutte le info

Una mattinata di scuola aperta per conoscere tutte le opportunità che l’Istituto Sant’Eufemia riserva a favore dei propri alunni e delle loro famiglie. L’appuntamento 2023 con l’open day dell’Istituto Sant’Eufemia è in calendario sabato 14 gennaio, dalle ore 9 alle ore 12, su appuntamento. Un’occasione di incontro che permetterà ai genitori di visitare gli ambienti e conoscere la coordinatrice delle attività didattiche ed educative, le docenti e le educatrici che il prossimo anno scolastico guideranno i loro bambini. In particolare, per la scuola primaria, alle ore 10 si terrà una riunione con le insegnanti che il prossimo anno accoglieranno la futura classe Prima. Inoltre, sarà possibile incontrare la responsabile del British Institutes di Piacenza, la dottoressa Stefania de’ Pantz, per approfondire la conoscenza del percorso di lingua inglese e la referente di Italiachef, dottoressa Annalisa Furlotti, per le scelte alimentari della cucina. A disposizione anche un’insegnante per intrattenere i bambini presenti durante la riunione dei genitori con le insegnanti della primaria.

L’Istituto San’Eufemia è l’unica realtà formativa che nella provincia di Piacenza offre un percorso integrato di educazione e istruzione da 1 a 10 anni, attraverso un nido convenzionato con il Comune di Piacenza, una scuola dell’infanzia paritaria federata Fism e una scuola primaria paritaria. «Al nido e alla scuola dell’infanzia – spiega l’Istituto - la continuità educativo-formativa è realizzata attraverso un comune approccio progettuale, plasmato sugli interessi e sui bisogni che i bambini manifestano con il progredire della conoscenza reciproca. I bambini utilizzano prevalentemente materiali naturali o di riciclo che danno spazio alla loro creatività ed immaginazione, a differenza dei tradizionali giochi in plastica che prevedono un uso predefinito. Diverse attività e progetti della scuola dell’infanzia, quando possibile, vengono realizzati all’aperto, usufruendo degli spazi dei parchi vicini alla scuola, per incentivare il contatto con la natura e il rispetto della stessa».

La scuola primaria percorre le tappe necessarie al raggiungimento delle competenze previste al termine del ciclo di istruzione attraverso molteplici metodologie, sia tradizionali, che di didattica attiva, «dove i bambini sono i protagonisti nella fruizione dei materiali e nella gestione delle molteplici attività». «Alla base dell’azione educativa - sottolineano - sono l’attenzione alla formazione permanente di educatori e docenti, l’utilizzo di compresenze per una migliore gestione delle attività educative e didattiche e, non da ultimo, l’alleanza con le famiglie, primi soggetti attivi nell’educazione dei propri figli, la cui collaborazione è indispensabile per il raggiungimento efficace degli obiettivi perseguiti dalla scuola. L’offerta formativa dell’istituto è ulteriormente arricchita dall’intervento di esperti qualificati: nelle ore di lezione della scuola primaria, in particolare le ore di musica e educazione motoria sono affidate a specialisti; laboratori diversi vengono proposti in orario extracurricolare, questo per offrire un tempo di qualità, oltre la scuola, alle famiglie che ne avessero il desiderio o la necessità».

Da sempre l’Istituto Sant’Eufemia fa dell’insegnamento della lingua inglese uno dei suoi “plus”, attraverso una collaborazione consolidata con il British Institutes e i suoi docenti madrelingua che ha come obiettivo l’offerta di un’alternativa concreta all’insegnamento dell’inglese di tipo tradizionale: «Il progetto Nursery per i bambini del nido, prevede la presenza di una docente British Institutes che lavora fianco a fianco con le educatrici mettendo in atto, insieme a loro ma parlando in inglese, le azioni che scandiscono le routine: l’arrivo, il lavaggio delle manine, la merenda, le attività, le canzoni, il gioco. Il progetto Kindergarten per gli alunni dai 3 ai 6 anni - età cruciale per l’apprendimento di una lingua - tramite docenti capaci di entusiasmare creando il giusto ambiente di apprendimento ed un metodo adatto, consente ai bambini di arrivare alla primaria con un bagaglio lessicale già molto ricco ed avendo interiorizzato molte forme grammaticali. La loro comprensione è alta, la loro pronuncia è fedele all’originale e la loro autostima è naturalmente attivata, così come il piacere di fare inglese».

Alla scuola primaria la proposta è ricca: «Ci sono il progetto Academy per le ore curricolari, il percorso (facoltativo) preparatorio agli esami di certificazione; il progetto Clil, ossia discipline veicolate dalla lingua inglese, per le classi IV e V, i laboratori teatrali in lingua inglese, facoltativi, nel pomeriggio, con docenti certificati e autorizzati all’utilizzo del metodo Kids English Theatre e il summer camp, nel mese di giugno, al termine dell’anno scolastico». Numerosi sono anche i servizi studiati per rispondere elle esigenze degli alunni e delle loro famiglie, quali assistenza ai compiti, prolungamenti orari per tutte le fasce d’età, centri estivi, «oltre al supporto garantito dalla costante presenza di personale ausiliario, amministrativo e di coordinamento per far fronte a qualsiasi necessità».

L’istituto - aggiungono - è dotato di una cucina interna con attrezzature di nuova generazione, applica i menu approvati dall’Ausl, somministra frutta e verdura biologica e attiva laboratori di educazione alimentare». Per prenotare un appuntamento telefonare ai seguenti numeri (0523.330410; 0523.322679) o scrivere una mail a segreteria@istitutosanteufemia.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Open Day, sabato 14 gennaio porte aperte all’Istituto Sant’Eufemia
IlPiacenza è in caricamento