Attualità Via Emilia Parmense

Origine geografica e salubrità: dalle tracce chimiche preziose informazioni sui cibi

Venerdì 21 giugno, alla Residenza Gasparini dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza si terrà un interessante workshop che affronterà temi di interesse pratico nel campo alimentare

Venerdì 21 giugno, alla Residenza Gasparini dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza si terrà la giornata di approfondimento su “Elementi in traccia negli alimenti: applicazioni con ICP-MS e ICP-MS/MS”.

Il workshop, realizzato in collaborazione con A.I.S.E.T.O.V. , Associazione Italiana per lo Studio degli Elementi in Tracce negli Organismi Viventi, affronterà temi di interesse pratico nel campo alimentare.

Si prenderanno in considerazione studi volti a stabilire l’origine geografica degli alimenti, in particolare del vino Chianti e dei limoni di Sorrento, e indagini per valutare la salubrità degli alimenti attraverso l’utilizzo di strumentazione di ultima generazione che permette di determinare minime concentrazioni degli elementi con approfondimenti soprattutto dell’arsenico e del selenio nel riso e la caratterizzazione di nanoparticelle in matrici di origine biologica e alimentare.

Oltre a professori e ricercatori dell’Università Cattolica di Piacenza, delle Università di Torino, Napoli e Venezia, saranno presenti esponenti dell’Istituto Superiore di Sanità e il suo corrispettivo dell’Agenzia Francese per la Salute e la Sicurezza Alimentare, Ambientale e Professionale (ANSES) che si alterneranno nell’esposizione dei risultati ottenuti negli ultimi anni di ricerca.

Durante l’evento verranno visitati alcuni laboratori del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari per una filiera agro-alimentare Sostenibile (DiSTAS) che recentemente ha potenziato le capacità analitiche con l’acquisto di nuova strumentazione.

Il programma

Workshop A.I.S.E.T.O.V.

08:45 Welcome coffee e registrazione dei partecipanti

09:15 Saluti di benvenuto. Professor Marco Trevisan Preside della Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali UCSC e professor Marco Vinceti Presidente A.I.S.E.T.O.V.

09:30 Total flexibility and unrivalled control of interferences in reaction mode by ICP-MS/MS technique. Gian Maria Beone - Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza

9:55 The use of ICP-MS & ICP-MS-MS techniques for food geographic traceability. Claudio Baffi - Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza

10:20 Traceability of protected geographical indication (PGI) Sorrento lemon by chemiometric analysis of the soil and juice mineral composition. Luigi Ruggiero - Università di Napoli Federico II

10:40 Geographical identification of Chianti red wine based on ICP-MS element composition. Benedetta Bronzi - Ruffino, Firenze

11 Coffee Break

11:30 Current status and future perspectives in terms of trace elemental speciation analysis in food products. Petru Jitaru - ANSES - Parigi

12:10 Uptake and translocation of arsenic species and cadmium in rice grain. Maria Martin – Università degli Studi di Torino

12:30 Titolo in definizione. Maria Chiara Fontanella - Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza

12:50 Titolo in definizione. Roberto D’Amato - Università degli Studi di Perugia

13:10 Lunch – Seguito da visita ai laboratori con ICP-MS e ICP-MS/MS

15 Determinazione di elementi in traccia in forma nanoparticellare in matrici alimentari e biologiche. Federica Aureli - Istituto Superiore di Sanità ISS - Roma

15:40 The role of single particle ICP-MS with microsecond time resolution in a multi-technique approach for unveiling the transformations of ingested metal-based nanoparticles. Francesca Ferraris - Istituto Superiore di Sanità ISS - Roma

16 Single particle ICP-MS as a screening tool to detect TiO2NPs in edible mussels. Federica Gallocchio Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie- Venezia

16:20 Conclusioni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Origine geografica e salubrità: dalle tracce chimiche preziose informazioni sui cibi

IlPiacenza è in caricamento