Salute alimentare

Malattie rare, a Piacenza esperti da tutto il mondo per parlare del paraganglioma

Dal 20 al 22 settembre all'Università Cattolica il primo congresso internazionale organizzato dal Gruppo Otologico della Casa di Cura Piacenza

Il Gruppo Otologico della Casa di Cura Piacenza organizza a Piacenza dal 20 al 22 settembre il primo congresso internazionale sul Paraganglioma della testa-collo, tumore raro con incidenza stimata di un caso su un milione, che conta la partecipazione di oltre 300 specialisti provenienti da tutto il mondo.
 
L’obiettivo del Congresso “Update on Management of Head and Neck Paragangliomas”, che si svolgerà all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, è offrire ai partecipanti, soprattutto rivolgendosi agli specializzandi più giovani, una visione completa di una patologia che crea ancora oggi diversi problemi diagnostico-terapeutici agli specialisti otorinolaringoiatri e non solo.
Saranno presenti, infatti, esperti da oltre 34 diversi Paesi che spazieranno dall’epidemiologia all’eziologia, dalla genetica alla diagnosi sino al trattamento chirurgico, radioterapico e al follow up. Il congresso affronterà lo stato dell’arte nella diagnosi e nel trattamento e, inoltre, consentirà di aprire lo scenario adatto alla valutazione delle nuove prospettive di ricerca, scambi di idee e creazioni di reti volti a combattere questa patologia.
 
I paragangliomi della testa e del collo rappresentano sfide diagnostiche e terapeutiche uniche e nuove opportunità di ricerca, mai presentate prima al mondo in un unico incontro interdisciplinare integrato.
Con l’organizzazione del primo congresso internazionale il Gruppo Otologico di Piacenza intende riunire, presso la città simbolo della sede principale del Primo Centro per numero di interventi in Italia di orecchio medio e impianti cocleari, l’intera gamma di professionisti sanitari e ricercatori di diverse specialità, nazionali e internazionali, che si occupano di questi rari tumori.
L’evento ospiterà su un totale di 310 partecipanti oltre 200 specialisti stranieri provenienti in particolare da: Algeria, Arabia Saudita, Belgio, Canada, Cina, Colombia, Egitto, Etiopia, Filippine, Francia, Germania, Giappone, Guatemala, Inghilterra, India, Israele, Kenya, Messico, Moldavia, Nepal, Paesi Bassi, Portogallo, Qatar, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti d’America, Svezia, Svizzera, Tunisia, Turchia e Ungheria.  
Saranno presenti, inoltre, 100 specializzandi tra italiani e stranieri in rappresentanza delle proprie Scuole di Specializzazione all’ultimo anno di formazione ospitati dal Gruppo Otologico e dalla Fondazione Mario Sanna Onlus.
Con l'organizzazione del primo congresso internazionale “Update on Management of Head and Neck Paragangliomas”, il Gruppo Otologico di Piacenza intende riunire l'intera gamma di professionisti sanitari e ricercatori di diverse specialità, nazionali e internazionali, che si occupano di questa rara patologia segnando ufficialmente una prima tappa nel mondo scientifico.

Tanti i partner che hanno sponsorizzato l’evento e lo hanno reso possibile: Banca di Piacenza, Zeiss, Cochlear, Medel, Ab Advanced Bionics, Telea Medical, Seda S.p.A., Xion Medical, Audio Technologies, Exipharma, Inventis, AudioClinic, Techosp e Alsco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malattie rare, a Piacenza esperti da tutto il mondo per parlare del paraganglioma
IlPiacenza è in caricamento