Parcheggi blu, per l’app c’è ancora da attendere. Cugini: «Bisogna tornare alla vecchia tariffa»

A due settimane dalla segnalazione al Comune dei nostri lettori, manca ancora l’app per pagare il parcheggio in città. Il capogruppo dem: «Almeno in sua assenza venga riportata la tariffa a un euro, lasciando perdere i 5 centesimi»

Dal 31 dicembre scorso la società “Piacenza Parcheggi S.p.A” è il nuovo gestore della sosta a pagamento e del sevizio di rimozione e custodia dei veicoli nel Comune di Piacenza, in sostituzione di Apcoa. I suoi uffici sono ancora quelli in cui era presenta la società precedente. Tariffe, abbonamenti, giorni e orari di sosta a pagamento che erano in vigore non hanno subito alcuna variazione. Sempre dal 31 dicembre non è più possibile pagare le tariffe di sosta attraverso l’app Apcoa Flow. Durante il cambio del concessionario, era stato annunciato che la nuova app sarebbe stata operativa dalla fine del mese di gennaio.

Diversi lettori hanno scritto alla nostra redazione a fine gennaio per far presente che l'applicazione era ancora introvabile. Dopo una prima segnalazione fatta al Comune di Piacenza lo scorso 29 gennaio, l’app non è ancora pronta. Arrivati al 14 febbraio, l’app manca. Un peccato per i molti piacentini che intendono pagare con lo smartphone il servizio, complicato dal fatto che la tariffa per un’ora di sosta è di un euro e cinque centesimi. L’applicazione – avevano fatto sapere gli uffici del Comune di Piacenza, dopo aver interpellato il gestore – non era ancora disponibile. L’obiettivo era quello di renderla disponibile per i cittadini nei primi giorni del nuovo mese. Ma al 14 febbraio ancora manca e non si profilano novità nel breve periodo.

CUGINI: «BISOGNA TORNARE ALLA VECCHIA TARIFFA A UN EURO»

Sulla questione è intervenuto anche il capogruppo in Consiglio comunale del Partito Democratico, Stefano Cugini, che fa notare come pagare un euro e cinque centesimi (le macchinette non danno resto) sia diventato molto fastidioso in assenza dell’app.  «Stante il ritardo di Piacenza Parcheggi – rileva il capogruppo Cugini - a far uscire l'app e il disservizio che ne consegue ai cittadini, chiedo all'assessore Paolo Mancioppi di attivarsi subito con il soggetto gestore almeno per consentire a portare a un euro la tariffa oraria (fino a quando non ci sarà l'app). Quei 5 centesimi che mancano sempre, oggi come oggi fanno imbufalire ancora di più».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento