Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità

Parla anche piacentino la mostra digitalizzata di Pordenone

“Pordenone Experience" presenta tantissime immagini in altissima risoluzione - presentate sotto forma di una inedita scenografia virtuale frutto di tecnologia innovativa, video multimediali ed interattivi - che, grazie a moderne tecniche di imaging, permetteranno di vedere gli affreschi del Pordenone

S’inaugura domani, sabato 7 dicembre, alle 18, nella Galleria Harry Bertoia di Pordenone (sarà presente anche il presidente esecutivo della Banca di Piacenza Sforza Fogliani) la nuova mostra dedicata all’arte di Giovanni Antonio de’ Sacchis detto Il Pordenone.

“Pordenone Experience”, questo il titolo della mostra, presenta tantissime immagini in altissima risoluzione - presentate sotto forma di una inedita scenografia virtuale frutto di tecnologia innovativa, video multimediali ed interattivi - che, grazie a moderne tecniche di imaging, permetteranno di vedere gli affreschi del Pordenone. Le immagini coinvolgeranno il pubblico in una full immersion spettacolare, offrendo la possibilità di scoprire particolari delle opere non altrimenti visibili.

Una parte della mostra è stata realizzata direttamente dalla Banca di Piacenza con Marco Stucchi (che già aveva collaborato alla Salita al Pordenone e alla creazione di un touch screen presente nella Basilica di Santa Maria di Campagna). Nella parte piacentina della mostra vengono allestiti i lavori di Pordenone a Piacenza e a Cortemaggiore e lo scopo è quello di fare in modo che le migliaia di persone che visiteranno la rassegna di Pordenone siano stimolate a venire da noi per vedere i nostri affreschi e dipinti, che costituiscono – come ormai la critica nazionale riconosce – i capolavori dell’intera arte pordenoniana.

La mostra che si apre domani è, come ricordato, un’esperienza unica, interamente multimediale. Durerà sino al 16 febbraio dell’anno prossimo e potrà poi essere vista sul sito web dedicato.

«Un percorso inedito – afferma l’Assessore Tropeano, dopo aver ringraziato la Banca di Piacenza per l’apporto dato – e per la prima volta nella nostra regione, che vuole completare il progetto Pordenone già avviato ad ottobre con una grande mostra sulle eccellenze del Rinascimento ed in particolare sugli affreschi di Giovanni Antonio de’ Sacchis. Un progetto in cui non poteva mancare un percorso di tipo multimediale ed immersivo per ripercorrere i luoghi della produzione artistica del grande frescante nel nostro territorio. Una mostra che nasce dalla volontà di far conoscere a tutti dal vivo in un unico momento capolavori inamovibili per collocazione e che ci permettono di comprendere la genialità del grande artista rinascimentale». 

Il progetto è stato presentato il 29 novembre scorso anche al Museo Correr di Venezia in occasione dell’incontro di studio “Il Rinascimento di Pordenone tra Venezia e il Friuli” con Caterina Furlan, curatrice della mostra sul Pordenone e docente dell’Università degli Studi di Udine. Un incontro organizzato grazie all’accordo sancito dal protocollo d’intesa biennale tra il Comune di Pordenone – Assessorato alla Cultura e la Fondazione Musei Civici di Venezia con l’obiettivo di promuovere le rispettive sedi museali e le attività culturale e scientifica ad esse correlate.

Informazioni generali mostra 

PORDENONE EXPERIENCE

una mostra immersiva 

Dall’8 /12/2019 al  16/2/2020

Galleria Harry Bertoia 

Pordenone 

Orari di apertura 

Da martedì a sabato:15- 19

Sabato e Domenica 10 - 12 / 15 – 19

La biglietteria chiude 30’ prima della chiusura della mostra 

Biglietti “Pordenone Experience” - Galleria Harry Bertoia

Intero 5 euro - Ridotto 3 euro

Biglietti percorso “Il Pordenone” (solo fino al 2.2.2020)

“Pordenone Experience” e “Il Rinascimento di Pordenone”, 3 sedi espositive

Galleria Harry Bertoia, Museo civico d’Arte e Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea – Villa Galvani

Intero 10 euro - Ridotto 7 euro 

Informazioni

www.mostrapordenone.it - mail: attivitaculturali@comune.pordenone

tel. 0434/ 392934 / 392916

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla anche piacentino la mostra digitalizzata di Pordenone

IlPiacenza è in caricamento