Lunedì, 21 Giugno 2021
Attualità

Passaggio del Giro d’Italia: il 118 potenziato con uomini e mezzi per la popolazione

L’Azienda Usl in collaborazione con Croce Rossa e Anpas ha strutturato un piano sanitario dedicato per prevedere la presenza di alcuni mezzi, professionisti e volontari in aggiunta alle normali dotazioni del sistema

Giro d’Italia a Piacenza, la rete dell’Emergenza urgenza è pronta per rispondere al meglio alle necessità della popolazione in caso di chiamata al 118 in occasione del passaggio della manifestazione. Per il 27 maggio, l’Azienda Usl di Piacenza, in collaborazione con Croce Rossa e Anpas, ha strutturato un piano sanitario dedicato, per prevedere la presenza di alcuni mezzi, professionisti e volontari in aggiunta alle normali dotazioni del sistema. 

Come sempre, la Centrale operativa Emilia Ovest coordinerà i mezzi disposti sul territorio, mentre a Piacenza, in via Anguissola, alla Centrale unica dei trasporti, sarà attiva un’unità di crisi, pronta a far fronte a qualsiasi criticità, in sinergia con tutte le Istituzioni coinvolte. L’obiettivo primario è quello di garantire un’adeguata risposta sanitaria durante la chiusura di notevoli tratti di stradali, assicurando non solo le attività di pronto soccorso ed emergenza territoriale, ma anche i trasporti secondari tra i vari ospedali. 

L’ingresso del Giro in provincia è previsto attorno alle ore 14.50 da Cremona, l’uscita attorno alle 16 con la prosecuzione nel Pavese. La manifestazione comporta la chiusura di alcuni tratti stradali nei Comuni di Castelvetro, Monticelli, Caorso, Piacenza, Rottofreno, Sarmato e Castel San Giovanni.

Tutti i mezzi saranno presenti alla ore 12.30 e rimarranno a disposizione fino alla riapertura ufficiale delle strade che dovrebbe avvenire 15 minuti dopo il passaggio dell’ultimo veicolo della carovana.

Le postazioni sono dislocate lungo tutto il percorso, con l’aggiunta di risorse ulteriori rispetto alla normale programmazione quotidiana della rete. 

Anpas contribuisce con otto mezzi, coinvolgendo le Pubbliche assistenze di Monticelli, Cortemaggiore, Piacenza e Tidone.
Croce Rossa mette a disposizione quattro mezzi.

Il personale Ausl sarà dislocato in quattro punti (a Monticelli, a Piacenza, alla fine del ponte Palladini – comune di Rottofreno – e a Castel San Giovanni) con automediche e infermieristiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio del Giro d’Italia: il 118 potenziato con uomini e mezzi per la popolazione

IlPiacenza è in caricamento