Passo Penice, 40mila euro dalla Regione per sostenere la stazione sciistica

Via libera dalla Giunta regionale a tre delibere con la ripartizione dei finanziamenti tra le stazioni sciistiche dell’Appennino, tra cui quella di Passo Penice

Potenziamento degli impianti di innevamento artificiale, acquisto di battipista, miglioramento dei sistemi di sicurezza degli skilift di risalita, revisione di seggiovie e sciovie. La Regione scommette sul rilancio del turismo invernale nelle località sciistiche dell’Appennino e mette sul piatto 3,4 milioni di euro per finanziare progetti di qualificazione e ammodernamento di strutture e attrezzature realizzati da parte di soggetti privati ed enti pubblici e interviene inoltre a sostegno delle spese di gestione e manutenzione degli impianti con risorse aumentate per il 2020, e rispetto allo scorso anno, di 600mila euro proprio per dare un maggior sostegno alle imprese di gestione e per minimizzare gli effetti della crisi.

Si tratta di un pacchetto di risorse licenziate dalla Giunta regionale che, nell’ambito degli interventi della legge regionale 17/2002 per l’attivazione di piani stralcio concertati tra Regione e Province, ha approvato le graduatorie di finanziamento per le spese di gestione e manutenzione degli impianti e delle piste (1,5 milioni di euro) e per progetti di privati (900mila euro) ed enti pubblici (1 milione) volti al rilancio degli impianti attraverso opere di ammodernamento e per la sicurezza. “Proseguiamo convinti nelle azioni a sostegno degli sport invernali in Emilia-Romagna- afferma l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini- e con questi nuovi interventi i gestori potranno garantire il regolare funzionamento degli impianti e delle strutture nelle stazioni sciistiche da Piacenza alla Romagna. La nostra montagna ha infatti tutte le carte in regola per poter attrarre sportivi e appassionati 365 giorni all’anno”.

Nel dettaglio sono stati stanziati 1,5 milioni di euro a titolo di contributo 2020 per le spese di gestione e manutenzione sostenute da 13 imprese private per la sicurezza degli impianti a fune e delle piste da sci, compresi i costi energetici.

Le stazioni sciistiche interessate sono Passo Penice, Schia, Prato Spilla e Ladgei-Lago Santo in provincia di Parma, Collagna/Cerreto Laghi, Villa Minozzo/Febbio e Ramiseto/Ventasso nel reggiano, Fanano/Sestola/Riolunato/Montecreto e Lama Mocogno in provincia di Modena, la stazione del Corno alle scale nel bolognese e, infine, Campigna (Fc).                  

Una seconda tranche da 900.000 euro andrà invece a finanziare 13 progetti di investimento presentati, sempre per l’anno in corso, da 7 operatori privati. Gli interventi proposti interessano le seguenti località: Passo PeniceFebbioCerreto Laghi e Ventasso, in provincia di Reggio Emilia, il comprensorio del Cimone (7 progetti), sono inoltre sono stati “accantonati” 32.000 euro destinati al nuovo gestore della stazione del Corno alle Scale, nel bolognese, che è in corso di selezione per opere necessarie al fine di garantire la sicurezza delle piste.

Infine, la restante quota di 1 milione di euro, suddivisa in due tranche da 500.000 euro ciascuna per il biennio 2020-2021, è invece destinata a sostenere 10 interventi di riqualificazione di impianti e strutture proposti da 7 enti pubblici: la provincia di Parma, più i Comuni di Ventasso (Re), Sestola, Lama Mocogno, Frassinoro e Fanano, tutti e quattro in provincia Modena, e Verghereto (Fc).

La ripartizione dei fondi per Provincia

Questa la ripartizione provinciale dei contributi alle spese di gestione: a Modena 896.076,5 euro, a Bologna 288.023,75, a Reggio Emilia 176.400, a Parma 103,140, a Piacenza 19.800 e a Forlì-Cesena (16.560). Per quanto riguarda i contributi regionali agli investimenti privati: a Modena vanno 616.000 euro, a Reggio Emilia (231.000), alla Città Metropolitana di Bologna 32.000 e a Piacenza 21.000 euro. Per quelli pubblici nel biennio 2020-21 vanno a Modena 472.660 euro, a Reggio Emilia 227.340, a Parma 200.000 e a Forlì-Cesena (100.000 euro).  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento