Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Piacentini Benemeriti nel Mondo, il premio a Cristina Cavalli e Stefania Ballotta

Due grandi donne con storie diverse ma con un comune denominatore: quello della piacentinità e del grande attaccamento al loro territorio, portato in alto nel mondo grazie ai loro importanti traguardi lavorativi e alla loro professionalità

La consegna del riconoscimento

Cristina Cavalli e Stefania Ballotta. Due grandi donne con storie diverse ma con un comune denominatore: quello della piacentinità e del grande attaccamento al loro territorio, portato in alto nel mondo grazie ai loro importanti traguardi lavorativi e alla loro professionalità. La prima è pianista e docente di musica a Madrid, mentre la seconda è manager in un complesso alberghiero in Messico, dove si è trasferita più di 20 anni fa.

Ed è per questo che, nella mattinata di martedì 3 agosto, hanno ricevuto l’onorificenza di “Piacentini Benemeriti nel Mondo“. La targa celebrativa, assegnata da Piacenza nel Mondo, è stata consegnata alla presenza del presidente dell’associazione Giovanni Piazza, dell’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Piacenza Federica Sgorbati e di Valentina Stragliati, vicepresidente della Provincia di Piacenza e della Consulta Emiliano-Romagnoli nel Mondo.

«Questa mattina premiamo due eccellenze piacentine, che si distinguono per il loro impegno affinché il mondo sia migliore» ha commentato Sgorbati. «Stefania ha dimostrato grande capacità in un luogo e in un settore dove per le donne è più difficile emergere, oltre ad avere sulle spalle la responsabilità della gestione di tante persone, dai clienti ai lavoratori. Di Cristina, invece, sono rimasta molto colpita dalla sua sensibilità, soprattutto nel cercare di far diventare la musica uno strumento di umanità». Dello stesso avviso anche la collega Stragliati: «Oggi mi trovo in piedi davanti a due grandi donne, entrambe con grandi doti umane e professionali. Piacenza è speciale: la nostra è una provincia piccola ma piena di eccellenze».

Momenti di grande gioia per le due premiate: «Sono molto emozionata per questo riconoscimento, che voglio condividere con i tanti piacentini che ci sono all’estero, è un premio di tutti. Sono molto attaccata a Piacenza, ci torno ogni volta che posso ed è sempre una immensa felicità» confessa Ballotta.

«Questo premio lo sento come un abbraccio dalla mia terra ed è una sensazione bellissima», spiega Cavalli. «Tornare a casa dopo tanto tempo permette di vedere le cose con nuovi occhi, e tanti aspetti assumono un valore differente. Mi sento abbracciata da Piacenza, dall’Emilia Romagna e dall’Italia».

Per entrambe, infine, un pensiero che forse cela un velo di amarezza sulla situazione sociale e lavorativa del nostro Paese, che da sempre costringe tante persone a cercare fortuna lontano da casa: «La carriera che ho avuto all’estero non credo sarei riuscita ad averla in Italia», afferma Ballotta. «Nel nostro paese alcuni canali sono ancora troppo chiusi, fuori invece mi sono sentita più libera di propormi e mettermi in gioco» conclude Cavalli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacentini Benemeriti nel Mondo, il premio a Cristina Cavalli e Stefania Ballotta

IlPiacenza è in caricamento