“Piacenza più bella”, rinnovata la convenzione tra Comune e Banca di Piacenza

Per favorire il sostegno degli interventi di rinnovo delle facciate di immobili ed edicole

L'assessore Opizzi e Coppelli

È stato firmato oggi, dall’assessore all’Urbanistica, demanio e patrimonio, Erika Opizzi e dal condirettore generale della Banca di Piacenza, Pietro Coppelli il rinnovo della Convenzione tra l’Amministrazione comunale e l’Istituto di credito di via Mazzini, a sostegno degli interventi di rinnovo delle facciate di immobili purché visibili da aree pubbliche (compreso anche il ripristino di quelle lese nella loro integrità di immagine da graffiti o comunque da scritte murali), rinnovo e sostituzione delle edicole per la vendita dei giornali in centro storico, recupero delle edicole murali.

L’intesa, valida per il triennio 1° gennaio 2019 - 31 dicembre 2021, dà quindi continuità all’iniziativa già attuata negli anni scorsi in collaborazione con la Banca di Piacenza, che erogherà finanziamenti assistiti da un contributo in conto interessi a carico del Comune. Gli importi massimi previsti per i singoli contributi sono, rispettivamente, 60 mila euro per il rinnovo delle facciate degli edifici o per le opere riguardanti le edicole per la vendita dei giornali in centro storico e 10 mila euro per il recupero delle edicole murali. Tali finanziamenti potranno essere rimborsati in 36 rate mensili posticipate, comprensive di capitale e interessi, con un tasso fisso del 2,5% diminuito di 1,25 punti percentuali grazie all’equivalente corrisposto alla Banca di Piacenza dall’Amministrazione comunale, che allo scopo ha destinato uno stanziamento complessivo annuo di 20 mila euro.

«Questo accordo, che conferma la collaborazione già avviata con la Banca di Piacenza in tal senso – sottolinea l’assessore Erika Opizzi – mira a favorire la riqualificazione del territorio riconoscendo, nel contempo, il ruolo fondamentale dei privati cittadini nel tutelare il decoro e valorizzare la bellezza degli spazi collettivi. L’impegno nel sostenere questa spesa, da parte dei proprietari di immobili o beni di rilievo storico e paesaggistico, va infatti anche a beneficio della città, aiutando a promuoverne l’immagine». Le richieste di contributo, corredate dal preventivo di spesa e, ove necessario, dall’autorizzazione all’esecuzione dei lavori, dovranno essere trasmesse all’Istituto di credito piacentino, che le inoltrerà al Comune per il nulla osta al contributo, sino all’esaurimento dei fondi messi a bilancio dall’Amministrazione. Ai beneficiari dei finanziamenti sarà richiesto, qualora non previsto dalla tipologia dell’intervento svolto, di inviare la comunicazione di fine lavori a conclusione delle opere di restauro.

Per la città di Piacenza sono stati complessivamente erogati 196 finanziamenti per la cifra complessiva di 4,5 milioni di euro in questi anni. Inoltre Banca di Piacenza ha in corso coi Comuni della nostra provincia l’iniziativa Provincia più bella, alla quale - anche per il corrente anno - hanno aderito tutte le Amministrazioni comunali della nostra provincia. Al momento dell’adesione all’iniziativa, il singolo Comune decide - a fronte del finanziamento agevolato nel tasso concesso dalla banca al privato-persona fisica - se retrocedere un importo percentuale sul tasso applicato e calcolato in forma attualizzata o un contributo fisso. Per immobili nei Comuni della provincia sono stati erogati 325 finanziamenti per la cifra complessiva di 8,7 milioni di euro. Per le agevolazioni previste nel comune capoluogo e nei singoli territori interessati, è possibile rivolgersi allo sportello di riferimento. Informarsi presso il proprio Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento