Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Piacenza rinasce con i vaccini, pronti a farne di più». La primula donata alle operatrici sanitarie

Inaugurato il nuovo Centro vaccinale di Piacenza, messo a disposizione dall’Esercito all’interno del Polo di Mantenimento Pesante Nord

 

Inaugurato il nuovo Centro vaccinale di Piacenza, messo a disposizione dall’Esercito all’interno del Polo di Mantenimento Pesante Nord. «E’ un momento di rinascita, come il fiore che sboccia», ha detto il direttore generale di Ausl Luca Baldino, consegnando alle infermiere e alle operatrici sociosanitarie la primula, simbolo della campagna vaccinale nazionale. «Attraverso il percorso partito da un mese e che sta entrando nel vivo, ora con la vaccinazione degli ultra 80enni, è un momento di rinascita per Piacenza e di tutto il mondo che ha attraversato qualcosa che non avremmo mai immaginato: siamo riusciti a reagire, a creare il vaccino e adesso riparte la rinascita che spero non sia solo sanitaria ma in generale». Per il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, «oggi viene data una risposta alla città, una delle tante che sono state date fino ad ora e costruite insieme. È stato un lavoro di squadra che vede in prima linea coloro che non si sono mai fermati, Ausl ed Esercito (presente anche il generale Sergio Santamaria del Polo di Mantenimento Pesante Nord, nda)». Il Prefetto Daniela Lupo ha voluto sottolineare «l’intesa tra le istituzioni e i cittadini, volta alla realizzazione di un sogno, quello dell’uscita da questo tunnel». Ora le vaccinazioni proseguiranno con gli ultra 80enni e via via a scendere con le età. «E’ tutto pronto – ha detto Baldino –, stiamo predisponendo gli spazi anche in provincia ma il tema è la disponibilità dei vaccini e noi siamo pronti a farne molti di più di quanti ne stiamo somministrando ora».

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento