menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piacenza riparte con la cultura, approvato il bando da 210mila euro

L'assessore alla Cultura Papamarenghi: «Verranno destinati alle associazioni culturali piacentine, circa 180, con i quali abbiamo voluto favorire le realtà del nostro territorio con le sue competenze, i suoi beni artistici e culturali, i suoi patrimoni estetici ed ecologici, le associazioni culturali che vi operano»

“Nei giorni scorsi è stato pubblicato il bando per l’erogazione di 210mila euro che verranno destinati alle associazioni culturali piacentine, circa 180, con i quali abbiamo voluto favorire le realtà del nostro territorio con le sue competenze, i suoi beni artistici e culturali, i suoi patrimoni estetici ed ecologici, le associazioni culturali che vi operano. Di questi tempi è infatti opinione, soprattutto in era post Covid, che il territorio non vada considerato a sé stante dalla cultura, che deve essere intesa come una dimensione fondamentale per ripartire”. Chi si esprime in questi termini è l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi, che aggiunge: “Abbiamo voluto dare al bando il titolo “Piacenza riparte con la cultura”, proprio per favorire nuovi progetti per nuove attività culturali. A partire da questa settimana, con termine ultimo fissato alle 12 di lunedì 5 ottobre, le associazioni e i gruppi informali attivi in campo culturale e artistico, potranno presentare la richiesta di contributo nell’ambito del progetto testé indicato”.

Stando a quanto è riportato nel bando, i progetti e le iniziative dovranno dare visibilità alle diverse forme artistiche e culturali, incentivando in particolare forme espressive innovative (adeguate, inoltre, alle modalità di fruizione in linea con la vigente normativa per il contenimento della pandemia Covid 19) e favorire l’utilizzo dei diversi spazi urbani anche per avvicinare la cittadinanza al patrimonio artistico,Jonathan Papamarenghi-11 storico e monumentale piacentino. In particolare – è scritto nel bando – i progetti potranno riguardare iniziative, eventi e rassegne culturali inerenti musica, teatro, cinema, arte, letteratura ed altre espressioni artistiche, già svolte nel 2020 o con partenza nell’anno corrente e da concludersi entro il 30 giugno 2021. Sempre nel bando è specificato che l’importo del contributo comunale non potrà essere superiore a 5mila euro per progetti già attuati al momento della pubblicazione dell’avviso e a 10mila euro per quelli ancora da realizzarsi o in corso di realizzazione.

“Siamo convinti che l’adesione sarà numerosa: anche durante un incontro con le associazioni in videoconferenza – aggiunge l’assessore – anticipai la volontà dell'Amministrazione di tornare a destinare risorse a chi opera culturalmente nel territorio, sostenendoli concretamente. In tal senso il ruolo delle associazioni è importante e va per questo valorizzato ancor più oggi, quando si intende dare spunto alla ripartenza in un periodo difficile: investire in cultura non è solo credere nel ruolo della stessa per la crescita di una comunità consapevole e libera, ma significa anche supportare centinaia di operatori del settore”. La proposta progettuale, completa della documentazione richiesta, dovrà pervenire al Comune di Piacenza - Ufficio Protocollo entro le ore 12 di lunedì 5 ottobre. Tutte le informazioni in merito alle modalità di adesione al bando sono reperibili sul sito www.comune.piacenza.it. Per eventuali ragguagli è possibile contattare l’ufficio Cultura, preferibilmente via mail all’indirizzo u.cultura@comune.piacenza.it, oppure telefonando ai numeri 0523/492666 e 0523/492654 negli orari di apertura degli uffici comunali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento