Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

Piano urbano della mobilità sostenibile, prorogato al 31 gennaio il questionario on line

«Abbiamo scelto di prolungare i termini  - spiega l’assessore alla Mobilità e Ambiente Paolo Mancioppi  - per favorire al massimo l’opportunità di esprimere le proprie valutazioni e osservazioni personali»

E’ stata prorogata al 31 gennaio, rispetto alla scadenza originaria venerdì 21 dicembre, la pubblicazione sulla pagina web www.comune.piacenza.it/pums del questionario aperto a tutti i cittadini, nell’ambito del percorso partecipativo per la stesura del Piano urbano della mobilità sostenibile.  «Abbiamo scelto di prolungare i termini  - spiega l’assessore alla Mobilità e Ambiente Paolo Mancioppi  - per favorire al massimo l’opportunità di esprimere le proprie valutazioni e osservazioni personali, nonché per raccogliere il maggior numero possibile di dati in merito alle esigenze di chi ogni giorno si sposta, con i più svariati mezzi, sul territorio urbano». La decisione di prorogare di oltre un mese la scadenza del questionario, disponibile, in formato cartaceo, anche presso gli sportelli Quinfo di piazzetta Pescheria, è stata assunta dall’Amministrazione comunale, d’intesa con la ditta Trt di Milano incaricata della redazione del Pums, anche a fronte «della forte adesione riscontrata sinora, che ha confermato - sottolinea Mancioppi - l’interesse generale per il tema. Appare chiara la percezione, da parte della collettività, che si tratti di un documento chiave per la programmazione delle future politiche in materia di viabilità, infrastrutture e tutela ambientale. In tal senso, confermo che il percorso partecipativo proseguirà con un forte coinvolgimento delle realtà attive in quest’ambito e colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che, come ha fatto l’associazione Pendolari in queste settimane, ci hanno supportato nel diffondere il questionario e promuoverne la compilazione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano urbano della mobilità sostenibile, prorogato al 31 gennaio il questionario on line

IlPiacenza è in caricamento