rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Aree verdi / Sant'Antonio / Via Luigi Einaudi

Piantati 580 tra arbusti e alberi nel nuovo bosco urbano di via Einaudi

Il sindaco Patrizia Barbieri: «Un'area incolta e abbandonata che riportiamo alla fruizione dei cittadini con un significativo intervento di riqualificazione»

«Un'area incolta e abbandonata che riportiamo alla fruizione dei cittadini con un significativo intervento di riqualificazione del verde e di ripiantumazione che garantisce benefici ecologici e sociali e un deciso miglioramento del decoro dell'intera zona». Così commenta il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, dopo il sopralluogo effettuato insieme all'assessore all'Ambiente Paolo Mancioppi e ai tecnici comunali, l'intervento in corso di realizzazione sull'area compresa tra via Einaudi e via Vigotti, alla Veggioletta. L’intervento di riforestazione urbana del Comune di Piacenza è stato condiviso e cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna. «La foresta urbana che viene realizzata - specifica la nota del Comune - si compone di cinque zone: un doppio filare a “L”, due fasce di mitigazione composte da siepi arboreo-arbustive, una piccola porzione coperta con soli arbusti, una “collinetta” ed un “bosco”. In ogni porzione si sono studiate e scelte diversi tipi di essenze da mettere a dimora, secondo categoria di grandezza, sesto d’impianto, tipologia di chioma, ecc. Il progetto ha previsto la messa a dimora di un totale di 580 piante di cui 285 arbusti e 295 alberature, ripartite in diversa misura tra essenze arboree di I°, II° e III° grandezza. È stato predisposto adeguato impianto di irrigazione studiato secondo criteri di massima resa combinata a risparmio idrico».

«L'idea del bosco urbano – sottolineano Barbieri e Mancioppi, che hanno ringraziato anche il consigliere Sergio Pecorara per il costante interessamento – nasce dalla volontà di mettere in campo tutti gli strumenti utili e possibili nella lotta ai cambiamenti climatici, quindi utili a fornire benefici ambientali, ma anche a garantire valorizzazione del patrimonio arboero, risparmio energetico, contatto con la natura, benessere psico-fisico e un generale miglioramento della fruibilità e del decoro urbano». «Non appena le colture e gli interventi di riforestazione saranno sedimentati – concludono - prevediamo la predisposizione di un'adeguata recinzione e un arredo urbano che permetta ai cittadini la migliore fruizione».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piantati 580 tra arbusti e alberi nel nuovo bosco urbano di via Einaudi

IlPiacenza è in caricamento