Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Piazza Molinari è di tutti, non di un privato che vuole rifarla a suo piacimento»

Prosegue la raccolta firme di Cambiamo Fiorenzuola contro il progetto dell'Amministrazione che, grazie a 68mila euro messi a disposizione da un privato, vuole riportare la piazza alla configurazione storica, eliminando il dislivello sul lato torre

Un privato a Fiorenzuola ha messo a disposizione dell’Amministrazione comunale 68mila euro per riportare parte di piazza Molinari alla sua configurazione storica. Il progetto già approvato dalla Giunta, che ha chiesto il parere della Soprintendenza, consiste nel rifacimento della pavimentazione limitatamente alla porzione in prossimità della torre campanaria con l’eliminazione del dislivello attualmente esistente e della struttura in ferro, affinché venga ripristinata la complanarità della pavimentazione. Saranno mantenute le piante.

Non tutti sono d’accordo, in particolare sulle modalità adottate dall’Amministrazione per portare avanti il progetto. Il gruppo civico Cambiamo Fiorenzuola, nel quale militano anche i gruppi di opposizione in consiglio comunale e che ha annunciato la partecipazione alla campagna elettorale per le prossime amministrative, ha avviato una raccolta firme che proseguirà anche sabato 24 aprile. Il motivo lo spiega Dario Marini Ricci nell’intervista video.

In una nota uscita nei giorni scorsi il presidente del consiglio comunale Andrea Pezzani e gli assessori Massimiliano Morganti e Marcello Minari hanno definito le critiche «figlie di una visione della città che si è già dimostrata perdente, fatta di “no” a prescindere». «La raccolta firme – dicono i tre esponenti del centrodestra – è “contro” qualcosa e non “per” qualcosa. Osteggiano le opportunità di crescita sinergica perseguibili grazie al contributo dei privati e del mondo imprenditoriale».

Ribattono da Cambiamo Fiorenzuola: «Non siamo e non saremo la riproposizione del passato come vogliono dipingerci ma una proposta totalmente nuova e di forte apertura al mondo associativo e dei giovani. La piazza è di tutti e viene sistemata a seconda dei desideri di un privato. gli esponenti dei partiti di destra che sostengono l’attuale amministrazione si occupino dei temi che interessano la città e rispondano nel merito delle questioni che noi stiamo mettendo in campo».

Si parla di

Video popolari

«Piazza Molinari è di tutti, non di un privato che vuole rifarla a suo piacimento»

IlPiacenza è in caricamento