Piena di Po, Nure e Trebbia: on line il modulo per la ricognizione dei danni

E’ scaricabile dal sito www.comune.piacenza.it, tra le notizie in evidenza nella home page, il modulo predisposto per una ricognizione, da parte della Regione Emilia Romagna, dei danni subiti da soggetti pubblici, privati cittadini e titolari di attività produttive a seguito della recente piena del fiume Po e degli affluenti Nure e Trebbia, che ha interessato il territorio del Comune di Piacenza tra il 22 e il 28 novembre scors

Il Po in piena la scorsa settimana

E’ scaricabile dal sito www.comune.piacenza.it, tra le notizie in evidenza nella home page, il modulo predisposto per una ricognizione, da parte della Regione Emilia Romagna, dei danni subiti da soggetti pubblici, privati cittadini e titolari di attività produttive a seguito della recente piena del fiume Po e degli affluenti Nure e Trebbia, che ha interessato il territorio del Comune di Piacenza tra il 22 e il 28 novembre scorsi. Il documento in questione, debitamente compilato, deve pervenire entro e non oltre le ore 12 di giovedì 5 dicembre, inviandolo all’indirizzo di posta elettronica protezione.civile@comune.piacenza.it o consegnandolo in formato cartaceo al punto Quinfo di piazzetta Pescheria. L’Ufficio di Protezione Civile del Comune di Piacenza precisa che, trattandosi di una prima rilevazione delle conseguenze degli eventi meteorologici di fine novembre, tutte le dichiarazioni saranno oggetto di verifiche e accertamenti ulteriori; la compilazione del modulo, infatti, è necessaria per valutare l’entità dei danni causati, ma non comporta l’avvio automatico di una procedura amministrativa di rimborso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 23 anni nell'auto che si ribalta più volte nel campo

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Piacenza vota il centrodestra ma l'Emilia-Romagna conferma presidente Bonaccini

  • I risultati nei 46 comuni del Piacentino: uno solo per Bonaccini

  • Tir si schianta contro una casa

Torna su
IlPiacenza è in caricamento