Piste ciclabili per collegare centro storico, quartieri e frazioni: i suggerimenti dal Pums

Il piano urbano di mobilità sostenibile prevede anche l’ampliamento della rete di piste, corsie e percorsi ciclabili urbani e periurbani ricucendo la rete esistente. Ecco gli interventi prioritari da effettuare nei prossimi cinque e dieci anni

Il Pums – piano urbano di mobilità sostenibile - prevede anche l’ampliamento della rete di piste, corsie e percorsi ciclabili urbani e periurbani ricucendo la rete esistente. Il piano prova a definire gli interventi prioritari da effettuare nei prossimi cinque e dieci anni in città. Nel testo, elaborato dalla società “Trt”, per conto del Comune di Piacenza, sono numerosi gli interventi che migliorerebbero la vita dei cittadini, in particolare di chi vorrebbe poter usare la bicicletta in città in sicurezza.

GLI INTERVENTI

Nel Pums è contenuto un percorso pedonale lungo via Nino Bixio E una corsia riservata ricavata sul marciapiede lungo viale Risorgimento, da piazzale Milano a via Baciocchi.

Necessaria anche una corsia riservata ricavata sulla sede stradale che collega il ponte sul Trebbia a Sant’Antonio con piazzale Torino lungo la via Emilia Pavese. Servirebbe anche un percorso in sede propria lungo via Einaudi, da via Emilia Pavese alla stazione di servizio (Total Erg).

Il Pums individua anche una corsia riservata ricavata sulla sede stradale lungo Strada Gragnana e Strada della Raffalda, dal Canale della Fame a via XXIV Maggio. Prioritaria anche una corsia riservata ricavata sulla sede stradale lungo via Giacomo Lanza e via Giuseppe Pums-4Calda, dal Canale della Fame a via Veneto.

Nei progetti suggeriti anche un percorso che collega le frazioni di Quarto a Verza lungo la Strada Statale 45 (Val Trebbia e Strada Bobbiese). Poi, una corsia riservata ricavata sulla sede stradale lungo via Manfredi tra la Statale 45 di val Trebbia e Piazzale Medaglie d'Oro.

Prevista anche una corsia riservata ricavata sulla sede stradale in collegamento tra percorsi esistenti (via Moizo Romolo e incrocio della tangenziale con Corso Europa). Poi, un percorso lungo la provinciale 654 dai Casoni di Gariga (comune di Podenzano) a San Bonico. Inoltre, un percorso tra via Moizo Romolo e strada Bobbiese e anche un nuovo sottopassaggio lungo la provinciale 654 attraversando la tangenziale.

Utile anche unire le frazioni di I Vaccari e Mucinasso a via Giulio Pastore lungo la provinciale 6 (Strada Farnesiana). Così come la Strada Farnesiana da via Luigi Rigolli a Piazzale Libertà.

Suggerita anche una corsia (ricavata dalla rimozione della sosta lungo via Cristoforo Colombo) tra via Enrico Millo e via Alessandro Bolzoni; Una corsia riservata ricavata sulla sede stradale lungo la ss9 via Emilia Parmense tra Strada delle Novate e via Gian Paolo Panini (zona Università Cattolica); Importante anche un percorso lungo la SS9 via Emilia Parmense dalla tangenziale Sud a rotatoria di via Giulio Milani.

Prezioso anche un collegamento tra le frazioni di Roncaglia e Le Mose alla tangenziale lungo la SP10 via Caorsana.

Coinvolta anche la “cerchia delle mura”: si parla di un collegamento tra via IV Novembre e Piazzale Roma, lungo viale Patrioti; un collegamento tra viale S. Ambrogio e via la Primogenita (una specie di “boulevard” su via Sant’Ambrogio e via Primogenita); un collegamento di percorsi esistenti in corsia riservata ricavato su sede stradale lungo via Vicenzo Capra tra Chiesa Santa Maria in Torricella e Piazzale Roma; una corsia riservata ricavata sulla sede stradale tra Piazzale Genova e Piazzale Torino lungo via 24 maggio.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

  • Schianto fra tre auto, due donne ferite: una è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento