Il componimento

«Ché, par trä i sod in dal tullòn, noi sum propi di campiòn»

Gli ombrellini fanno ovviamente discutere i piacentini. Interviene Ernesto Colombani con un componimento in dialetto: «A vëd peind i’umbrell al veint, dess at digh tütt cull ca seint»

L'argomento della settimana, in città, è stato sicuramente il posizionamento degli ombrellini nelle vie del centro storico da parte del Comune di Piacenza. Tra chi critica la spesa e chi non apprezza la volontà dell'Amministrazione di coinvolgere più vie possibili (creando però un "effetto diradazione" dell'installazione, con gli ombrelli molto distanziati uno dall'altro), il tema tiene banco. Interviene nella "disputa" anche Ernesto Colombani, il poeta dialettale che spesso ironizza sui fatti che riguardano la nostra comunità locale con i suoi componimenti.

La ‘spendite’


‘Rotondite, asfaltite,
cavallite, ombrellite ...’


Una serie infinì,
ad brütt mäi dür da guarì.


Pri prim dü, sarà irunia
ma par i’ätar ’n capiss mia.


E se un occ’ a l’um sarä,
pri caväi ad l’ätra estä,


a vëd peind i’umbrell al veint
dess at digh tütt cull ca seint.


Che am gira i zebedei!
Sì! Propi lur, i gram fradei.


Ché, par trä i sod in dal tullòn,
noi sum propi di campiòn.


Però disa un sarlatan
che al rimedi lü ag l’ha in man.


L’ha ditt:
- Mai nessuno ha guarito,
la spendite in nessun sito.


Me però stu assideint,
via al spass in d’un mumeint.


L’elisir, la mé puzion,
l’è un purteint, ma par dabbon!


La spassa tütt i’incunveniint,
e di guäi resta pö gnint -


(Al sarlatan fa mill cummedi
e pr’ogni mäl g’ha ’l rimedi)


Salabrì l’è l’interveint,
garantì al seint par seint.


La richiesta:
- Daznövmila euro a me
e sparissa i morb c’at gh’è -


Ma in negar, l’è la parcella,
ché al suggett a l’è un brighella.


Dal Cumöin al funziunäri,
stüdia al fatt straurdinäri.


Respons:
- Gnint da fä, g’vö la fattüra,
sinò indäga la Prucüra -


Al dübi:
- E s’al guarissa par dabbon?
A speind mia gh’è ad vess cuion! -


Finäl:
Seimpar fam g’ha al tullon
e i tullein i’enn un bonbon.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ché, par trä i sod in dal tullòn, noi sum propi di campiòn»
IlPiacenza è in caricamento