menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcuni degli agenti premiati

Alcuni degli agenti premiati

Polizia Locale: più di 73mila multe in un anno, sei agenti in arrivo

In occasione della ricorrenza di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale, è stato tracciato il bilancio dell’anno appena trascorso con i dati relativi all’attività svolta dal Corpo di Piacenza. Obiettivi del 2019 l’attenzione ai cittadini e l'attività nelle scuole

In occasione della ricorrenza di San Sabastiano, patrono della polizia locale, nella mattinata di lunedì 21 gennaio il comandante Giorgio Benvenuti, a seguito della tradizionale messa celebrata in Nostra Signora di Lourdes, ha tracciato il bilancio dell’anno appena trascorso e ha illustrato i dati relativi all’attività svolta nel 2018 dal corpo di via Rogerio.  «E’ la prima volta in assoluto che festeggio San Sebastiano come comandante di una polizia locale e sono felice di farlo in questa città, al termine di un anno importante. Abbiamo verificato che tutte le nostre principali attività istituzionali sono in aumento rispetto al passato: questa crescita e questi risultati sono dovuti all’impegno quotidiano di tutti e alla consapevolezza che abbiamo per contribuire a rendere Piacenza migliore», ha esordito il comandante Benvenuti. «Come attività di accertamento, nel corso del 2018 abbiamo visitato quasi 7mila famiglie, acquisendo informazioni preziose e conoscendo i cittadini. Per quanto riguarda la sicurezza del territorio, abbiamo effettuato controlli in tutte e 12 le frazioni comunali per un totale di 1633 controlli, cercando di avere una presenza costante a livello settimanale e mensile. Ci sono stati 1366 presidi fissi con oltre 10mila veicoli controllati. Abbiamo identificato più di 3mila persone e svolto 896 presidi quotidiani nella zona di via Roma, con 209 posti di controllo fissi e 53 ordini di allontanamento eseguiti» ha continuato. «Sono risultati importanti, ma il controllo dell’area della stazione e del centro storico è un’attività impegnativa, inserita in un contesto difficile che dobbiamo svolgere con costanza, attenzione e in maniera diversificata, soprattutto per dare risposte alle persone per bene che abitano in quella zona e che si trovano a vivere in una realtà complessa».

Il comandante ha anche citato attività specialistiche come i circa 400 controlli di polizia edilizia con 37 violazioni urbanistiche accertate, denunciando 6 soggetti per reati di natura edilizia; 73 sequestri amministrativi per abusivismo commerciale, con 184 violazioni accertate a carico di attività commerciali e 4 segnalazioni per accertamenti di comportamenti evasivi.  Ottimi risulti anche nell’ambito della polizia giudiziaria, con 119 notizie di reato e 246 querele/denunce da parte di cittadini; sono stati analizzati circa 123 documenti contraffatti, grazie alla presenza di personale qualificato e strumentazioni all’avanguardia. Sono state arrestate 5 persone per reati legati alla violenza di genere e sono state denunciate 18 persone nell’ambito del progetto “Oltre la strada”, l’iniziativa che mira a sottrarre dalla strada le ragazze costrette a prostituirsi. La centrale operativa ha gestito circa 14mila interventi, «il numero più alto in assoluto negli ultimi 5 anni». In totale le violazioni sono state 73.167mila. 

Nell’ambito della sicurezza stradale sono stati rilevati 1001 incidenti, con l’intervento in circa 300 lievi sinistri, agevolando i coinvolti a compilare la constatazione amichevole. «In generale sono diminuite le violazioni sulla Ztl, ma sono aumentate tutte le altre violazioni che riguardano le norme di comportamento e soprattutto quelle che derivano dalle attività su strada degli agenti, con l’aumento di sanzioni per l’uso dei telefoni, per la guida senza assicurazione e revisione, nell’ambito di un’attività che incentiveremo sicuramente anche nel 2019» ha concluso Benvenuti. «Come priorità quest’anno c’è sicuramente l’attenzione ai cittadini, anche tornando a fare attività nelle scuole, con lezioni di educazione stradale e sulla protezione civile. Per riuscire a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, un aumento di organico sarebbe l’ideale; complessivamente dovrebbero arrivare 6 agenti nel corso dell’anno, attingendo a graduatorie di altri comuni con personale già disponibile».

A portare i saluti del sindaco e a rappresentare l’amministrazione comunale è stato l’assessore Jonathan Papamarenghi: «Questa è l’occasione per fare una riflessione sul ruolo fondamentale che gli agenti di Polizia Municipale hanno nella comunità piacentina: siete gli occhi, le orecchie e le braccia dell’istituzione nei confronti della cittadinanza. Dietro ad una divisa ci sono valori importanti e vi rende un punto di riferimento per i cittadini, che sanno di poter trovare un supporto sicuro e forte». Successivamente, sono stati consegnati gli encomi e gli elogi al personale del Corpo che si è particolarmente distinto nell'anno 2017/2018 con interventi e attività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Roncaglia sono partiti i lavori del maxi capannone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Piacenza scongiura la zona rossa: si resta in "arancione"

  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm "anti varianti": che cosa cambia fino a Pasqua

  • Economia

    Cattolica, si lavora ad un robot per la potatura dei vigneti

  • Cronaca

    Controllo del territorio e Covid, più pattuglie in strada

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento