menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte Lenzino, i dubbi di Castelli: «Assurdo costruire la struttura definitiva sulle vecchie arcate»

Il sindaco di Cerignale: «Con metà dei soldi spesi per il provvisorio facevamo un’adeguata manutenzione. Fa rabbia buttare risorse. Perché non far progettare quello nuovo a Stefano Boeri, abbandonando l’idea di costruirlo sulle arcate del vecchio?»

Il ponte provvisorio accanto a quello di Lenzino, crollato lo scorso 3 ottobre, costa ad Anas oltre due milioni di euro. Non rimane convinto del tutto dalla soluzione adottata il sindaco di Cerignale Massimo Castelli. Anas realizzerà in cinque mesi il ponte provvisorio poco distante dal tracciato di quello crollato. Ci vorrà molto più tempo per completare quello definitivo, sopra quello che ha ceduto. «Con la metà delle risorse messe in campo per il ponte provvisorio – rileva Castelli - se ci fosse stata una adeguata manutenzione per tempo ponte Lenzino sarebbe ancora in piedi. Mi fa rabbia vedere buttati via 2,5 milioni di euro per un manufatto provvisorio. Abbiamo una Statale 45 colabrodo e ogni euro è utile spenderlo per la sua messa in sicurezza». Il suo è il pensiero di tanti residenti dell’Alta Mauro Guarnieri e Massimo Castelli-2Valtrebbia. Ma nel mirino finisce anche il ponte definitivo. «Ma ciò che non tollero è l’idea di costruire il nuovo ponte – aggiunge Castelli - sulle arcate del vecchio. Il nuovo ponte deve essere anche una nuova opera, bella, efficiente e rappresentativa di questo momento storico. Perché non facciamo progettare il ponte all’architetto Stefano Boeri? Famoso per il bosco verticale... Anche se su ponte Lenzino causa incuria il bosco già ci cresceva». Infine, il sindaco di Cerignale e rappresentante dei piccoli comuni nell’Anci lanca un appello «a tutti gli amici e abitanti della Val Trebbia». «Bisogna essere pronti – spiega - per dire no alla Statale 45 imbalsamata e a ponte Lenzino museo. Facciamo il ponte nuovo e conserviamo l’arcata del vecchio, ma non facciamoci sopra un minestrone».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento