Attualità

Pontedellolio, Chiesa: «Pronti ad aiutare asilo e realtà associative e sportive»

La risposta del sindaco Chiesa alla proposta della minoranza di istituire un fondo da 100mila euro per le attività commerciali: «Sarebbero poche centinaia di euro per ogni attività, preferiamo tenerli per aiutare chi eroga servizi alla comunità»

A Pontedellolio il gruppo consiliare “Insieme per cambiare il futuro” nelle scorse settimane aveva proposto la costituzione di un fondo per contributi straordinari a fondo perduto a favore delle attività commerciali del territorio. «Ci sono ancora risorse economiche da impegnare per fronteggiare gli effetti della pandemia – avevano rilevato i consiglieri Marco Rossi e Federico Ratti -. Tante attività commerciali sono state costrette nell'ultimo anno a periodi di chiusura obbligata e alla riorganizzazione del proprio lavoro per garantire l'apertura nel rispetto delle norme anticontagio». Per questo motivo i due consiglieri avevano chiesto l’impegno del Consiglio comunale, della Giunta e del sindaco a costituire un fondo di 100mila euro da erogare a titolo di contributi straordinari a fondo perduto a favore delle attività commerciali di Pontedellolio.

Durante l’ultimo Consiglio comunale è arrivata la risposta del sindaco Alessandro Chiesa. «La disponibilità attuale dei nostri conti non è di 100mila – ha spiegato il primo cittadino pontolliese - ma 80mila euro, dopo altri conteggi. Approvando la richiesta dellaAlessandro Chiesa-3 minoranza rischiamo di fare un intervento che non aiuterebbe nessuno. Non sarebbe una scelta che avrebbe un impatto sul territorio pontolliese. Sono circa cento le attività del territorio. Se dovessimo destinare 80mila euro, sarebbero elargite cifre di 500-600 euro per attività, a fronte di perdite medie annue da 30-40mila euro. “Piuttosto che niente è meglio piuttosto”, si dice. Ma da amministratori non possiamo ragionare così. Il Comune con le sue forze non può sostenere un aiuto importante».

Su cosa si potrebbero concentrare gli 80mila euro? «Stiamo attenzionando – rileva il sindaco - la situazione della scuola materna, della piscina, delle associazioni, delle realtà sportive. Ovvero realtà che danno servizi imprescindibili per la nostra comunità. Preferiamo aiutare noi come comune, piuttosto che vedere ricadere sui cittadini rincari nelle rette e nei servizi». Il consigliere Rossi ha precisato che la minoranza non intendeva «distribuire fondi a pioggia a tutti», ma istituire un fondo da 100mila euro a sostegno di chi si trovava in difficoltà. Sempre da Rossi la richiesta di un contributo per la Tari per i commercianti. Il rappresentante della minoranza ha presentato un’altra mozione per la prossima seduta. «Aspettiamo le decisioni del Governo – ha puntualizzato l’assessore al bilancio Gabriele Valla - per i prossimi mesi prima di intervenire a livello locale».

Consiglio Pontedellolio-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedellolio, Chiesa: «Pronti ad aiutare asilo e realtà associative e sportive»

IlPiacenza è in caricamento