Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità

Pontenure, 6mila 700 euro messi a disposizione dal Comune per il bonus affitti

Visto il protrarsi dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, il Comune di Pontenure ha stanziato fondi propri, in aggiunta a quelli della Regione, da destinare alle famiglie in difficoltà

Pontenure

Pontenure, accolte 19 domande per il bonus affitti: fondi messi a disposizione dalla Regione a cui si sono aggiunte altre risorse stanziate dallo stesso Comune. A giugno 2020 il Distretto di Levante aveva indetto il bando per l’accesso al fondo regionale abitazione in locazione, finalizzato alla concessione di contributi integrativi per il pagamento dell’affitto, ripartendo la quota parte ai singoli comuni o unioni. Il comune di Pontenure ha potuto fare affidamento su 9mila 882,84 euro da destinare alle famiglie in difficoltà, come contributi integrativi per il pagamento dell’affitto dell’immobile. Visto il protrarsi dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, il Comune di Pontenure ha tuttavia deciso di stanziare fondi propri, pari a 6mila 755,12 euro, e pubblicare un nuovo avviso pubblico aperto il 15 settembre e chiuso il 5 dicembre scorso – al fine di fornire un sostegno economico di più ampio spettro, rivolto sia a coloro che avevano un Isee inferiore a 3mila euro, sia per i nuclei familiari colpiti dalla crisi economica indotta dalle misure restrittive. Per questa ragione uno dei requisiti per accedere al bando era dimostrare di aver subito, nel trimestre marzo, aprile, maggio 2020 - rispetto allo stesso arco temporale del 2019 - una riduzione delle entrate di almeno il 20%.

Il Comune sottolinea che complessivamente sono pervenute 19 domande agli uffici comunali, «ed è stato grazie ai fondi stanziati dal Municipio che è stato possibile, dopo averle vagliate una per una, accoglierle tutte. Se il Comune si fosse limitato al solo ammontare – seppur prezioso – giunto dalla Regione, sarebbe stato possibile soddisfare solamente 11 domande. A garanzia che le risorse stanziate fossero opportunamente utilizzate dai soggetti beneficiari nel rispetto della finalità dell’intervento, gli uffici comunali hanno vigilato, richiedendo che fosse possibile liquidare direttamente il proprietario dell’immobile oppure venisse presentata la ricevuta di versamento del canone di locazione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontenure, 6mila 700 euro messi a disposizione dal Comune per il bonus affitti

IlPiacenza è in caricamento