Posti di lavoro e sicurezza della centrale, «Non c'è confronto con i vertici di Sogin»

Il Prefetto ha ricevuto le rappresentanze sindacali dei lavoratori Cgil, Cisl, Uil e le Rsu della Sogin di Caorso con la quale è in atto una vertenza

Immagine di repertorio

Nella mattinata di giovedì 25 ottobre il Prefetto ha ricevuto le rappresentanze sindacali dei lavoratori Cgil, Cisl, Uil e le Rsu della Sogin di Caorso - Società pubblica incaricata della gestione della dismissione del sito nucleare piacentino -   con la quale è in atto una vertenza che involge sia aspetti inerenti la tutela dei posti di lavoro sia profili di sicurezza della centrale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«I sindacati – fanno sapere dagli uffici della Prefettura - hanno manifestato preoccupazione per una sostanziale assenza di confronto costruttivo con i vertici Sogin in merito alle prospettive occupazionali e al futuro della sicurezza dell’impianto. A tal fine, hanno chiesto al Prefetto di farsi portavoce delle loro articolate istanze nei confronti del Ministero dell’Interno, del Ministero Sviluppo Economico e della Regione Emilia Romagna, ciascuno per gli aspetti di competenza, precisando che anche il sindaco di Caorso, interessato alla questione, farà pervenire una sua nota in merito e a sostegno di una idonea soluzione della vicenda. Il Prefetto ha assicurato la propria disponibilità a rappresentare la situazione a livello centrale, tenuto conto non solo della necessità della tutela dei livelli occupazionali ma anche per i profili di sicurezza rilevati nell’articolato processo di dismissione della centrale piacentina».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento