rotate-mobile
Attualità

Premio Anguissola, a Palazzo Gotico la cerimonia conclusiva per le scuole superiori

Protagonisti gli studenti delle scuole superiori di città e provincia, tra i cui elaborati la giuria – composta dai loro stessi coetanei, dopo la prima selezione effettuata dalla commissione bibliotecaria – ha scelto i vincitori

Platea gremita, stamani, al salone monumentale di Palazzo Gotico, per la cerimonia conclusiva del Premio letterario Giana Anguissola, giunto alla XVI edizione. Protagonisti gli studenti delle scuole superiori di città e provincia, tra i cui elaborati la giuria – composta dai loro stessi coetanei, dopo la prima selezione effettuata dalla commissione bibliotecaria – ha scelto i vincitori. 

La manifestazione, dedicata quest'anno al tema “Via da tutto: pagine per viaggiare, fuori e dentro di sé”, ha visto l'adesione di 17 classi tra i licei Colombini, Gioia, Respighi, l'Isii Marconi e il liceo Volta di Castelsangiovanni. Ospite dell'evento, realizzato in collaborazione con la Equilibri e con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano, lo scrittore e storico Carlo Greppi, socio fondatore e presidente dell'associazione Deina Torino, promotore di innumerevoli viaggi della memoria ad Auschwitz e in altri lager del Terzo Reich, già collaboratore di Rai Storia e pluripremiato autore per ragazzi e saggista. 

L'assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi – che ha introdotto la cerimonia condotta da Eros Miari e Gabriella Zucchini di Equilibri, con le bibliotecarie Francesca Agosti e Stefania Cobianchi – ha espresso soddisfazione per l'ampia partecipazione dei ragazzi, sottolineando come questo appuntamento rappresenti il culmine delle tante iniziative che il Polo bibliotecario piacentino porta avanti, nel corso dell'anno, per la promozione della lettura e il coinvolgimento del tessuto scolastico.

Il premio per il miglior video è andato al BookTrailer “Le otto montagne: un'amicizia tra i dirupi del tempo” proposto dalla 2° SUB del liceo Colombini (docente Giulia Repetti) ad opera degli studenti Francesco Marafatti, Gioia Matteucci, Chiara Milani e Alice Petralia. Menzione speciale per la 1°C linguistico del liceo Gioia. 

Per la sezione scrittura, sul gradino più alto del podio è salita Sofia Gandolfi della 4° linguistico C del liceo Gioia, con il testo “Cosa farai come prima cosa una volta compiuti diciotto anni?” (docente Maria Varani), seguita da Enea Bertola della 5°A istituto Volta (docente Valentina Indigenti) con “Un giorno vorrei”. Al terzo posto, con “Buon viaggio”, Riccardo Pisano della 1°D linguistico del liceo Gioia (insegnante Elisabetta Ghisoni). Ai vincitori è stato consegnato un buono per l'acquisto di libri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Anguissola, a Palazzo Gotico la cerimonia conclusiva per le scuole superiori

IlPiacenza è in caricamento