menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La foto di gruppo dei premiati

La foto di gruppo dei premiati

"Premio Gemelli", anche due piacentine tra i migliori laureati dell'Università Cattolica

Il rettore Franco Anelli ha conferito il riconoscimento ai migliori laureati dell’Università Cattolica nell’anno 2017, tra cui spiccano le piacentine Chiara Lodigiani e Chiara Rizzi

Sono i migliori laureati 2017 delle dodici facoltà dell’Ateneo. Il rettore Franco Anelli li ha accolti in Cattolica a Milano nell’aula Pio XI, la sala degli Atti Accademici, in occasione della consegna del Premio Gemelli, ricordando il legame con la Cattolica che consegna alla società i suoi laureati, il suo prodotto più nobile, più della produzione scientifica.Tra i premiati anche due piacentine, Chiara Lodigiani e Chiara Rizzi, laureate in Scienze e tecnologie alimentari e in Food Marketing e Strategie commerciali presso il campus di Piacenza.

Il rettore ha ribadito ai premiati che «i talenti sono personali ma l’Università ha aiutato a fornire un metodo, una formazione e dei valori» e li ha esortati a «conservare a lungo il ricordo e l’orgoglio di questa giornata, l’affetto verso l’Università e il piacere di tornare in quest’aula degli atti accademici».

Padre Renato Delbono, assistente spirituale dell’Associazione “Ludovico Necchi” ha commentato lo slogan di benvenuto agli studenti “Entrare in una storia per fare la storia”: un modo per fare memoria della storia della Cattolica e dei suoi fondatori e richiamare il servizio educativo dell’Università. «Il senso del Premio, allora, è abitare la storia perché con i vostri talenti questa diventi migliore», ha detto padre Delbono. All’iniziativa, coordinata da Luca Davi, alumnus e giornalista del Sole 24 Ore, sono intervenuti per una testimonianza quattro Premi Gemelli senior: i manager Paolo Grandi e Pietro Aimetti, il medico Sara De Carolis e la docente Gabriella Menarini. Nei loro interventi sono emersi vari ricordi: i professori, le lezioni, la riconoscenza verso le famiglie per la laurea conseguita con qualche sacrificio, l’orgoglio per l’attribuzione del riconoscimento che a qualcuno ha dato anche un’accelerazione alla carriera.

Il prorettore Antonella Sciarrone Alibrandi, presidente di Alumni Cattolica - Associazione Ludovico Necchi, ha ricordato come il premio annoveri tra i vincitori diversi professori della Cattolica: alcuni di loro erano presenti alla cerimonia in veste di relatori di tesi. Una conferma che la staffetta tra generazioni continua.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento