Premio letterario Giana Anguissola: Riccardo Gazzaniga ospite della cerimonia online

Tutti i riconoscimenti assegnati

Lo svolgimento via web

“La scelta: per capire chi siamo e cosa vogliamo diventare”: questo il tema dell'edizione 2020 del Premio Letterario Giana Anguissola, che quest'anno ha cambiato veste svolgendosi in diretta web per la cerimonia conclusiva del concorso rivolto alle scuole secondarie di 2° grado, protagoniste stamani insieme all’ospite d’onore, lo scrittore Riccardo Gazzaniga.

La XV edizione dell’iniziativa, realizzata in collaborazione con Equilibri e finanziata dal Centro per il Libro e la Lettura, è inserita all'interno del progetto “La scelta di leggere Piace”, vincitore lo scorso anno del Bando ministeriale “Città che legge”, ha visto la partecipazione di 18 classi degli istituti superiori di città e provincia, cimentatisi nelle sezioni “Scrittura” e “Video”, mentre non sono pervenuti elaborati per la categoria “Segni”. A decretare i vincitori – sulla base della preselezione tecnica effettuata dalla commissione della Biblioteca Passerini Landi – è stata la giuria composta proprio da studenti e studentesse. In palio, per i giovani autori, un buono per l’acquisto di libri. 

A introdurre la cerimonia, che si colloca a conclusione di tutte le attività di educazione alla lettura svolte dalla Biblioteca nel corso dell’anno scolastico, è intervenuto l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi, sottolineando «l’importanza della libertà di scelta che, soprattutto in questo periodo, è condizionata da elementi esterni» e ricordando che «per i ragazzi, come per tutti noi, la scelta dev’essere non solo un’opportunità, ma anche un atto di responsabilità». A coordinare i lavori, proseguiti con il saluto del responsabile del Servizio Biblioteche Graziano Villaggi, Francesca Agosti, bibliotecaria e referente dell'iniziativa, unitamente a Gabriela Zucchini, Eros Miari e Davide Pace di Equilibri. 

Particolarmente atteso l’intervento di Riccardo Gazzaniga, che prima di rispondere alle tante domande dei ragazzi ha spiegato loro come per lui sia stata fondamentale la scelta di diventare scrittore: «Decidere di esserlo, nonostante gli altri si aspettassero che io diventassi e facessi altro nella mia vita».

In chiusura, il momento delle premiazioni e il ringraziamento finale dell’assessore Papamarenghi a tutti i partecipanti. Il prossimo appuntamento con il Premio è per l’autunno, con gli alunni delle scuole medie che potranno iniziare ad inviare gli elaborati seguendo le indicazioni pubblicate nel nuovo Regolamento. Il termine per la è stato prorogato al 20 ottobre prossimo, poche settimane prima della premiazione che si terrà in novembre. In questo modo si vuole dare la possibilità di aderire non solo agli studenti di terza media, che durante quest’anno scolastico avevano già lavorato sul tema seguendo i percorsi di lettura proposti dalla Biblioteca o dalle insegnanti, ma anche – come suggerito da numerosi docenti – alle classi prime e seconde, che potranno riprendere l’attività interrotta dall’emergenza sanitaria.

I VINCITORI

Sezione scrittura

Il primo premio è andato a Francesca Peveri, della classe 2°D del Liceo artistico Cassinari (insegnante Rossella Groppi), con il brano “Ricorda di vivere”; il secondo premio è stato assegnato a Vittoria Prazzoli, della classe 4°A scientifico Volta di Castelsangiovanni (insegnante Francesca Bertonazzi), con il testo “Ho scelto di vivere”. Terzo classificato, l’elaborato di Arianna Marongiu, della classe 3° ESE Liceo Colombini (docente Paola Siboni), con il brano “La mia scelta”.  

Sezione video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Peter Pan, chi vuoi essere da grande?, Nohaila El Aydani, Alba Hoxha, Martina Perodi delle classi 4°A, 4°A Ite, 4°H del Polo Volta di Castelsangiovanni (insegnante Francesca Bertonazzi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento