Attualità

Presenta una proposta solo Blacklemon, vicina la conferma dei “Venerdì Piacentini”

Il Comune di Piacenza aveva promosso un bando per l’affidamento dell'organizzazione di sei eventi di intrattenimento nelle serate di venerdì del 14, 21 e 28 giugno e del 5, 12 e 19 luglio nel centro storico della città. Il Comune intendeva così acquisire possibili interessamenti per affidare l’organizzazione di queste serate, che hanno l’obiettivo di richiamare più gente possibile nel centro storico di Piacenza, con attività e negozi aperti fino a mezzanotte. Se l’anno scorso l’ente aveva proceduto con un’assegnazione diretta alla società “Blacklemon” che ha inventato il format di successo dei “Venerdì Piacentini” (e ne detiene il marchio), quest’anno c’era la possibilità per altri di proporre qualcosa di nuovo. Il Comune ha stanziato 20mila euro, ma a Palazzo Mercanti è arrivata una sola proposta, quella di Blacklemon. L’assessore al commercio e agli eventi Stefano Cavalli aveva voluto “annusare l’aria” sugli “eventi serali del venerdì”, ma solo il circolo “Fratellanza e Pace” di Legnano (Milano) aveva inizialmente risposto al bando. Poi, l’unica offerta depositata e accolta nei termini e nei tempi corretti, è stata quella della società piacentina Blacklemon. Molto probabilmente, se Comune e Blacklemon troveranno un accordo, verrà riproposto il format classico dei Venerdì Piacentini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presenta una proposta solo Blacklemon, vicina la conferma dei “Venerdì Piacentini”

IlPiacenza è in caricamento