rotate-mobile
Lega / Castel San Giovanni

Primario rianimazione di Castello in pensione dopo 40 anni, Lega: «A lui il nostro grazie, ora Regione intervenga»

Dopo il pensionamento del dottor Angelo benedetti intervengono Matteo Rancan e Valentina Stragliati

«Esprimiamo felicitazioni per il pensionamento del dottor Angelo Benedetti, direttore del reparto di anestesia e rianimazione dell’ospedale di Castelsangiovanni, e preoccupazione per le conseguenze immediate sull’offerta sanitaria della Valtidone». Così la consigliera regionale della Lega Valentina Stragliati e Matteo Rancan, capogruppo regionale Lega e Commissario Lega Emilia, hanno salutato la notizia del pensionamento del dottor Angelo Benedetti che, dopo oltre quattro decenni di professione, tutta spesa nel presidio ospedaliero unico della Valtidone e considerato la memoria storica dell’ospedale castellano, si accinge ora a godersi un meritato riposo. 

«Al dottor Benedetti – hanno aggiunto Stragliati e Rancan - va un sentito ringraziamento per lo straordinario lavoro svolto con grande professionalità e umanità. Esprimiamo altresì preoccupazione per il futuro del reparto di rianimazione di rispondere alle esigenze del territorio di Castelsangiovanni e della Valtidone. Per tale ragione – hanno precisato Stragliati e Rancan - presenteremo un’interpellanza all’Assessore regionale alla Sanità per chiedere l’intervento della Regione, nell'ambito del concorso che si dovrà indire per individuare il sostituto facendo anche luce sul futuro del reparto di rianimazione dell’ospedale di Castello. E' necessario che venga garantito lo stesso livello qualitativo delle cure. Evidenziamo l’importanza e la strategicitá di questo reparto e di tutto il nostro ospedale – hanno concluso gli esponenti della Lega  – sottolineando la preoccupazione per la delicata fase che si apre ora in vista della sostituzione del dottor Benedetti e non solo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primario rianimazione di Castello in pensione dopo 40 anni, Lega: «A lui il nostro grazie, ora Regione intervenga»

IlPiacenza è in caricamento