rotate-mobile
Attualità

Protezione civile, all’Isii Marconi un evento formativo con gli studenti

Prosegue l’attività di formazione nelle scuole promossa dall’ufficio di Protezione civile del Corpo di Polizia locale del Comune di Piacenza, in collaborazione con l’Ufficio scolastico territoriale di Parma e Piacenza. Sono state dieci le classi del quarto anno del liceo “Respighi” (e circa 200 gli studenti, accompagnati dai loro insegnanti) che hanno partecipato al momento formativo sul tema della protezione civile tenutosi lunedì 20 marzo presso l’aula magna “Gaetano Modonesi” dell’Isii Marconi. Erano presenti, per il Comune di Piacenza il comandante della Polizia locale e dirigente della Protezione civile Mirko Mussi, il commissario maggiore Giuseppe Addabbo, il geologo Roberto Santacroce e Riccardo Savi del Centro operativo comunale di Protezione civile, mentre per il liceo Respighi è intervenuta la professoressa Paola Cervato, referente dell'istituto per l'iniziativa.  Nel corso dell’incontro, Roberto Santacroce ha illustrato ai ragazzi i contenuti base del Piano di protezione civile del Comune di Piacenza, dalla previsione dei rischi alla prevenzione, dal modello organizzativo al soccorso e all’autoprotezione. Nell’occasione è stato consegnato agli studenti l’opuscolo Guida al cittadino, contenente diverse informazioni, tra cui il modello organizzativo della protezione civile comunale, le principali emergenze che si possono riscontrare sul nostro territorio, il sistema di allerta regionale e i bollettini previsionali, i codici colore (giallo, arancione, rosso) che ne definiscono la pericolosità e i corretti comportamenti di autoprotezione da adottare. Tra le criticità riportate nel documento, a spiccare è il rischio idraulico, a causa della presenza nel nostro territorio del Trebbia, del Po, del torrente Nure e di una fitta rete di canali. Le alluvioni sono così il pericolo numero uno, seguite dalle forti nevicate, il gelo o i temporali, i fulmini e il vento. La Guida prende inoltre in considerazione i rischi sismici, industriali e l’interruzione di pubblici servizi (come l’erogazione di energia elettrica o di acqua), e ancora gli incendi, le emergenze ambientali e sanitarie, per concludere con il rischio nucleare in caso di contaminazione. La Guida al cittadino ed il Piano comunale di Protezione civile si possono visionare e scaricare dal sito web www.comune.piacenza.it, nella sezione dedicata alla protezione civile. «Prosegue - hanno evidenziato il comandante Mirko Mussi e il commissario maggiore Giuseppe Addabbo - l’impegno dell’ufficio comunale di Protezione civile, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico, per calendarizzare momenti di sensibilizzazione dei giovani studenti sul tema della protezione civile».

«Il liceo Respighi – ha sottolineato la prof.ssa Paola Cervato - ha aderito con interesse alla proposta formativa pervenuta dal Comune di Piacenza, in quanto coerente con il progetto di educazione civica per l'anno scolastico in corso. Gli studenti hanno compreso l'importanza di essere informati e documentati sul sistema di allerta regionale, al quale ci si può collegare con facilità per visionare i bollettini meteo previsionali della Regione. I ragazzi si faranno portavoce presso le loro famiglie per diffondere la cultura della prevenzione e della consapevolezza delle responsabilità di ciascun cittadino nei confronti della tutela del territorio e delle persone che lo vivono». In chiusura di incontro, è stato spiegato ai ragazzi come aderire al volontariato di protezione civile organizzato dal Coordinamento di volontariato provinciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile, all’Isii Marconi un evento formativo con gli studenti

IlPiacenza è in caricamento