“Qualcosa as plucca seimpar”. L’Archivio di Stato presenta la bibliografia degli scritti di Carmen Artocchini

Carmen Artocchini

Domenica 14 ottobre, nell’ambito delle aperture  straordinarie di Biblioteche e Archivi statali in occasione dell’evento “Domenica di carta” - promosso dal Ministero per i beni e le attività culturali per valorizzare il “patrimonio di carta” - l’Archivio di Stato di Piacenza organizza un incontro con la cittadinanza con inizio alle 10,30. Patrizia Anselmi e Vincenzo Latronico tratteranno il tema “Qualcosa as plucca seimpar”: la bibliografia degli scritti di Carmen Artocchini (1925-2016).

La “Carmen” è stata insegnante, studiosa, divulgatrice apprezzatissima e popolarissima fra i Piacentini. Era anche un'amica e una figura di riferimento per le istituzioni culturali locali, fra le quali l'Archivio di Stato di Piacenza e la Biblioteca Comunale che hanno beneficiato di suoi significativi atti di liberalità, consistenti nel dono di pubblicazioni e documenti.

Socia della Deputazione di storia patria per le province parmensi, direttore responsabile del Bollettino storico piacentino, collaboratrice del quotidiano Libertà dal 1954, scrisse di storia, costume e folclore. Affiancandosi ad altri precedenti tributi promossi da istituzioni pubbliche e private, l'Archivio di Stato e la Biblioteca Passerini Landi, tramite la scrupolosa opera di tre loro funzionari, pubblicano la sua nutrita bibliografia, suo tangibile e ponderoso lascito, nella Biblioteca Piacentina del Bollettino Storico Piacentino edito da Tip.Le.Co.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento