Quattro festival, il rock delle quattro regioni

L'iniziativa si terrà a Pey, piccola frazione in Comune di Zerba, il 3 agosto a partire dalle 15 e durerà 24 ore no stop

La presentazione dell'iniziativa

E' stata presentata oggi, in Provincia la prima edizione del “Quattro Festival - Il Rock delle Quattro Regioni”, iniziativa che si terrà a Pey, piccola frazione in Comune di Zerba il 3 agosto a partire dalle 15 e durerà 24 ore no stop.

Organizzato in Val Boreca, crocevia di 4 regioni  – una volta punto di incontro per i mercanti della Via del Sale - il Festival ospiterà gruppi musicali provenienti da Emilia – Romagna, Liguria, Piemonte e Lombardia e  farà incontrare culture, dialetti e stili musicali differenti. 

A fare gli onori di casa l'Avv. Maria Rosa Zilli, consigliere provinciale con delega al turismo e il Sindaco di Zerba Pietro Rebolini che hanno sottolineato come queste inziative possano contribuire a valorizzare il territorio e  promuovere una zona di montagna, che fa incontrare 4 province per quattro regioni.

La presentazione dei dettagli del festival è stata affidata agli organizzatori Andrea Rocca e Paolofranco Mereni che hanno illustrato il programma.

I 12 gruppi musicali, provenienti da ciascuna delle 4 regioni, che si alterneranno sul palco per tutta la durata del festival sono:

Arbos

Beppe Malizia e i Ritagli Acustici 

Day After Rules

Fattore Rurale

La Quadrilla

Maladissa

Palinurus Elephas

Quarantena

Renzo e i Tafferugli

Santamaddalena

Stasi

Uno Sfiziosissimo Progetto

«La scelta delle band che si esibiranno – spiega Andrea Rocca – ha rigorosamente seguito tre criteri: la provenienza da una delle quattro regioni, musica italiana  e autoprodotta, no alle cover band. Per quanto riguarda la cucina, sono stati scelti produttori e cantine locali e punterà sulla valorizzazione dei tre salumi D.O.P. - ha precisato Paolofranco Mereni – e sarà presente un rappresentante del Consorzio Tutela del pesto genovese che verrà servito agli stand». Verrà appositamente allestita, inoltre, un'area per campeggiare con camper e tende per il week-end.

Un festival inedito nel panorama piacentino che saprà valorizzare la montagna, la musica, le tradizioni delle quattro regioni coinvolte, la cucina e le stelle. Durante la serata, infatti, saranno presenti alcuni astrofili dell'Associazione Astrobrallo che “guideranno” i partecipanti tra le costellazioni con un telescopio.

Un ringraziamento corale a tutti i volontari che si stanno spendendo per la buona riuscita di questo evento che ha saputo coinvolgere tutti gli abitanti della piccola frazione di Pey.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presenti inoltre Simone Cutrì in rappresentanza di Dancetool, sponsor dell’evento e il cantante della band “Renzo e i tafferugli” in rappresentanza dei gruppi che si esibiranno durante il Festival.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento