rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità Cadeo

«Ragazzi, non sprecate la vostra vita e combattete con le armi della cultura l'ignoranza dilagante»

Le celebrazioni del 4 novembre a Cadeo

“Ragazzi, non sprecate la vostra vita e combattete con le armi della cultura l'ignoranza dilagante, combattete con la  volontà e l'amore gratuito l'egoismo e l'indifferenza. Date respiro ai vostri sogni senza farvi schiacciare dal cinismo e dall'opportunismo di tanti adulti”, così Marica Toma, prima cittadina di Cadeo, ha spronato i ragazzi di terza media dell’Istituto Comprensivo di Cadeo a vivere la giornata del 4 novembre come preziosa occasione per dare uno sguardo al passato e trarne insegnamento. “Fare memoria del passato, cari ragazzi, non è conoscere a memoria date e nomi dei personaggi  - ha proseguito la sindaca Toma - ma fare nostra la lezione di chi ha vissuto prima noi, per non ripeterne gli errori e far fiorire il mondo di domani”. Una giornata commemorativa organizzata dal Comune di Cadeo in collaborazione con l’Associazione Combattenti e Reduci di Cadeo, le Associazioni d’Arma e l’Istituto Comprensivo di Cadeo che ha toccato tutti i monumenti e i cippi commemorativi dedicati ai Caduti. Gli studenti a metà mattina si sono uniti al corteo per far tappa al Monumento dei Caduti di Roveleto e all’inaugurazione della via intitolata al Milite Ignoto. Una giornata carica di emozione, tra alzabandiera, corone posate ad ogni monumento, il canto Blowin' in the wind di Bob Dylan intonato dai ragazzi e suonato dal maestro Roberto Sidoli e i disegni levati al cielo – realizzati sotto la guida della docente di arte Emanuela Lo Magno-  che inneggiavano alla pace. “La pace passa attraverso lo sguardo che voi avete quotidianamente l’uno sull’altro nelle vostre classi – ha ricordato Leonardo Mucaria, dirigente scolastico dell’Istituto -. E’ attraverso il lavoro che fate insieme e la stima reciproca che avete, che nasce la pace”. “Ringrazio studenti e docenti del buon lavoro fatto per preparare questa giornata – ha aggiunto Fabio Piazza, neopresidente dell’Associazione Combattenti e reduci sezione di Cadeo - . Chi ha istituito questo spazio del monumenti dei Caduti di Roveleto, che raccoglie tutti i nomi dei nostri caduti in guerra, lo ha fatto perché fosse un segno per le generazioni future e  qui ha fatto nascere un asilo”.

Le celebrazioni del 4 novembre a Cadeo-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ragazzi, non sprecate la vostra vita e combattete con le armi della cultura l'ignoranza dilagante»

IlPiacenza è in caricamento