rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità Pecorara

Rassegna provinciale del tartufo: a Pecorara celebrati i tesori del sottobosco e il gusto dello stare insieme

La valutazione dei migliori esemplari di tartufi e funghi esposti ha visto premiare Romana Bonomi come miglior stand, Maurizio Savi con un tartufo nero di 137 grammi, Aldo Berenato con un tartufo bianco di 43 grammi e Fabrizio Salandri per i migliori funghi

Una trentesima edizione, quella della Rassegna provinciale del tartufo e dei prodotti del sottobosco, dal sapore particolare quella andata in scena, come da tradizione a Pecorara (Alta Val Tidone): il sapore di funghi e tartufi e di altre prelibatezze del territorio e, soprattutto, quello della voglia e del piacere dello stare insieme e ripartire dopo i mesi difficili della pandemia.

«Lo scorso anno – dice il Sindaco di Alta Val Tidone Franco Albertini nel corso dell'inaugurazione – abbiamo forzatamente rinunciato alla nostra rassegna, ma quest'anno torna con un messaggio di forza nel futuro. Il tartufo di Pecorara, così come la patata di Busseto, sono dal 2014 prodotti de.co. certificati da Ministero e rappresentano un tesoro di tradizione che ci legano alla nostra terra, che uniscono, insieme alle altre nostre tipiche eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche la nostra comunità e che ci permettono di guardare avanti con fiducia».

Accanto a Franco Albertini, anche in veste di delegato alla montagna della Provincia di Piacenza, i consiglieri regionali Valentina Stragliati e Giancarlo Tagliaferri, i sindaci e gli amministratori del territorio, i rappresentanti delle Forze dell'Ordine, degli Alpini, delle associazioni e dell'Accademia della Cucina piacentina con Michele Mauro, introdotti dall'Assessore al Turismo, Simona Traversone. Non ha mancato di far pervenire il suo saluto alla manifestazione anche l'on. Tommaso Foti.

Diversi gli espositori di tartufi e dei funghi, disposti anche in ossequio alle norme di sicurezza, lungo la via della Chiesa, mentre sulla piazza principale si sono concentrati i banchi dei produttori oltre allo stand degli alpini che ha preparato castagne per tutta la giornata, allietata oltre che da un caldo sole dalla coinvolgente esibizione itinerante dei musicisti di “Tambo & the Sunadoo”.

La valutazione dei migliori esemplari di tartufi e funghi esposti ha visto premiare Romana Bonomi come miglior stand, Maurizio Savi con un tartufo nero di 137 grammi, Aldo Berenato con un tartufo bianco di 43 grammi e Fabrizio Salandri per i migliori funghi.

Avvincente la gara di ricerca per cani da tartufo che ha visto premiare Ben, condotto da Guido Vercesi, capace di trovare 3 tartufi in 30 secondi, il primo dei quali nei primi 11 secondi. Oltre al pranzo a base di prodotti tipici, tartufi e funghi, la Pro Loco di Pecorara ha curato anche la polentata con funghi che ha chiuso la ricca giornata nell'area feste dell'ex campo giochi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rassegna provinciale del tartufo: a Pecorara celebrati i tesori del sottobosco e il gusto dello stare insieme

IlPiacenza è in caricamento