«Reddito di solidarietà, da migliorare la puntualità dell’erogazione delle risorse»

Reddito di solidarietà, la risposta dell’assessore Federica Sgorbati all’assessore regionale Elisabetta Gualmini

Federica Sgorbati

«Ringrazio l’assessore regionale Elisabetta Gualmini per il suo interessamento al tempestivo pagamento dei contributi bimestrali del reddito di solidarietà. Anche per effetto della mia segnalazione è stato possibile fare ciò che un cittadino si aspetta da un qualsiasi serio amministratore: avere risposte, possibilmente concrete». Con queste parole l’assessore ai Servizi sociali, Federica Sgorbati torna sul tema del reddito di solidarietà dopo il suo intervento di lunedì scorso e la successiva replica del vicepresidente e assessore alle Politiche di welfare della Regione Emilia-Romagna, Elisabetta Gualmini. Prosegue l’assessore Sgorbati: «In questi ultimi giorni i miei uffici, che ringrazio anche pubblicamente per il lavoro che stanno svolgendo, sono stati coinvolti nell’autorizzazione di 135 pagamenti, altrimenti previsti per fine agosto. Il motivo che mi ha determinato a rivolgermi all’assessore Gualmini, non per vena polemica - che non mi è propria - è stato quello di supportare, concretamente e operativamente, l’efficacia di una misura allo stato attuale migliorabile nella puntualità di erogazione». E aggiunge: «Gli uffici comunali dei Servizi sociali sono destinatari di periodiche email della Regione sullo stato delle operazioni che devono essere svolte sul portale del Res (reddito di solidarietà) e da quell’indirizzo regionale hanno ricevuto, il 25 luglio scorso, l’informativa sui ritardi sul rinnovo del bimestre maggio-giugno, che precisava testualmente “Ai beneficiari che chiedono informazioni andrà pertanto comunicato che l’accredito sulla carta sarà disponibile solo da fine agosto/inizio settembre”. Conclude così l’assessore Federica Sgorbati: «Poiché, come precisa puntualmente l’assessore Gualmini nella replica a me indirizzata, il reddito di solidarietà è di titolarità della Regione, alla Regione ho segnalato i problemi e le lamentele che quotidianamente riceviamo quando si verificano intoppi. E, come indicato nella email regionale del 25 luglio, mi sono preoccupata di dare informazione ai beneficiari del ritardo comunicato, chiedendo all’assessore Gualmini – tramite lettera personale e non a mezzo stampa - un intervento risolutore.  Intervento che fortunatamente c’è stato e in tempi rapidi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento