Mercoledì, 17 Luglio 2024
L'osservatorio

Reddito e pensione di cittadinanza, da Piacenza 1877 richieste tra gennaio e luglio

Questo il numero di nuclei residenti in città e provincia che hanno presentato domanda nei primi sette mesi del 2022. Lo scorso anno dal territorio locale 2.615 richieste complessive

Reddito e pensione di cittadinanza, 1877 richieste dai piacentini tra gennaio e luglio. Questo il numero di nuclei residenti a Piacenza e provincia che hanno presentato domanda nei primi sette mesi dell’anno in corso, secondo i dati contenuti nell’appendice statistica (nuclei richiedenti per anno e provincia) di agosto 2022 dell’Osservatorio sul Reddito e Pensione di Cittadinanza.

L'unità statistica di osservazione - si precisa - è il codice fiscale del richiedente distinto per anno di presentazione della domanda: se nell’arco dello stesso anno il richiedente presenta più domande, nella statistica viene considerata solo quella relativa al mese più recente e quindi il richiedente rientra nel conteggio al massimo per una volta l’anno.

Sotto i dati dell’Emilia-Romagna e delle singole province sui nuclei richiedenti reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza per anno.

                             reddito-2

A partire da aprile 2019 - mese in cui fu introdotta la misura – e fino a dicembre 2019 i nuclei richiedenti nel Piacentino sono 3.982. Nell’intera annualità successiva (gennaio dicembre 2020) le richieste sono complessivamente 2.748, mentre nel 2021 le domande ridultano essere 2615. Una quota che si attesta in modo stabile – anche da gennaio a luglio 2022 - allo 0,2 della percentuale regionale, pari al 3,3% di quella nazionale.

Il quadro nazionale - «A luglio 1,17 milioni di nuclei beneficiari, per 2,49 milioni di persone, con un importo medio di 551 euro»

«Nei primi sette mesi del 2022 (periodo gennaio-luglio) i nuclei beneficiari di almeno una mensilità di Reddito di Cittadinanza (RdC) o di Pensione di Cittadinanza (PdC) sono stati 1,61 milioni, per un totale di 3,52 milioni di persone coinvolte» spiega la nota stampa dell'Osservatorio. «Nel mese di luglio 2022, i nuclei beneficiari di RdC/PdC sono stati 1,17 milioni (1,05 milioni RdC e 117mila PdC), con 2,49 milioni di persone coinvolte (2,36 milioni RdC e 132mila PdC) e un importo medio erogato a livello nazionale di 551 euro (582 euro per il RdC e 272 euro per la PdC). La platea dei percettori di reddito di cittadinanza e di pensione di cittadinanza è composta, sempre a luglio 2022, da 2,17 milioni di cittadini italiani, 226mila cittadini extra comunitari con permesso di soggiorno UE, 88mila cittadini europei, 5mila familiari delle precedenti categorie o titolari di protezione internazionale».
 

«Per i nuclei con presenza di minori (365mila, con 1,3 milioni di persone coinvolte) - prosegue - l’importo medio mensile è di 682 euro, e va da un minimo di 590 euro per i nuclei composti da due persone a 742 euro per quelli composti da cinque persone. I nuclei con presenza di disabili sono quasi 197mila, con 442mila persone coinvolte. L’importo medio è di quasi 490 euro, con un minimo di 382 euro per i nuclei composti da una sola persona a 702 euro per quelli composti da cinque persone. La distribuzione per aree geografiche relativa vede 443mila persone beneficiarie al Nord, 340mila al Centro e oltre 1,7 milioni nell’area Sud e Isole». «Per quanto riguarda gli anni precedenti - conclude - dal report trimestrale pubblicato oggi risulta che i nuclei beneficiari di almeno una mensilità di RdC/PdC nell’anno 2019 sono stati 1,1 milioni, per un totale di 2,7 milioni di persone coinvolte; nel 2020 i nuclei sono stati 1,6 milioni, per un totale di 3,7 milioni di persone coinvolte. I numeri sono saliti ulteriormente nel 2021: infatti i nuclei beneficiari di almeno una mensilità sono risultati quasi 1,8 milioni, per un totale di poco meno di 4 milioni di persone coinvolte».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito e pensione di cittadinanza, da Piacenza 1877 richieste tra gennaio e luglio
IlPiacenza è in caricamento