Resiste a Cerreto Rossi di Ferriere la tradizionale festa di Sant’Antonio Abate

Cerreto Rossi, la piccola frazione a monte del capoluogo di Ferriere lungo la provinciale per Brugneto – Marsaglia, ha onorato domenica mattina la ricorrenza di sant’Antonio Abate.  Don Giuseppe Calamari nel corso della cerimonia all’interno della chiesa dedicata ai Santi Nazaro e Celso, ha ricordato come negli anni Sessanta per ricevere la benedizione in presenza della statua del Santo, dal capoluogo e dai centri abitati vicini s’incolonnavano lunghe file di persone, accompagnate da muli e da cavalli bardati a festa. In quel tempo il centro frazionale era abitato da circa trecento persone; oggi gli abitanti sono scesi a meno di un decimo, ma la devozione non è venuta meno e domenica 12 gennaio, la tradizione è stata rispettata con la statua del Santo portata in processione nelle aree esterne alla chiesa seguita dai fedeli e con la presenza di una rappresentanza di animali domestici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • In tre per vendicare la tentata violenza all'amica

  • Rischia di soffocare per un boccone, salvato dai carabinieri

Torna su
IlPiacenza è in caricamento