Attualità

Ricarica per auto elettrica anche al Cheope, sale a 44 il numero delle colonnine installate in città

L’assessore Mancioppi: «Un ulteriore tassello nella diffusione della mobilità sostenibile, in Emilia-Romagna rispetto a due anni fa incremento di immatricolazioni del 405%»

La presentazione della nuova stazione di ricarica per auto elettriche al Cheope

Ricarica per auto elettrica anche al parcheggio cittadino del Cheope. Sale a 44 il numero delle colonnine installate a Piacenza - accessibili attraverso l’apposita app - 16 già attive e altre 28 in fase di attivazione e nelle previsioni disponibili a fine estate.

«Si tratta di un ulteriore tassello nel più ampio quadro di azioni che l'Amministrazione sta mettendo in campo nella diffusione della mobilità sostenibile e della lotta all'inquinamento» commenta l’assessore all’Ambiente, parchi, protezione civile, mobilità e servizi al cittadino Paolo Mancioppi. «Solo nel corso di questa prima parte dell'anno, la mobilità elettrica ha fatto registrare un incremento di immatricolazioni del 405% in Emilia-Romagna rispetto a due anni fa, a conferma di un trend di crescita impressionante spinto, giustamente, da una maturata sensibilità verso l'ambiente che ci circonda. Grazie al capillare progetto messo a punto con BeCharge intendiamo agevolare la diffusione di una mobilità che fornisce una positiva risposta alle problematiche di inquinamento urbano atmosferico e acustico».

                         Colonnine per ricarica auto elettriche al Cheope (2)-2

Il Comune di Piacenza e Be Charge, azienda del settore della mobilità elettrica, hanno stipulato un’apposita convenzione per la realizzazione di una rete di ricarica a disposizione dei veicoli elettrici ed ibridi plug-in che a regime sarà costituita da 37 colonnine di tipo Quick (22 + 22 kW) e 5 colonnine di tipo Fast (22 + 75 + 75 kW), più ulteriori 2 colonnine di tipo Quick destinate ai veicoli dell’Amministrazione comunale. Ogni colonnina è in grado di ricaricare contemporaneamente 2 veicoli elettrici/ibridi plug-in e a tale scopo sono state specificatamente realizzate ai loro fianchi aree di sosta contraddistinte dall'apposita segnaletica orizzontale e verticale destinate esclusivamente alla sosta dei veicoli in ricarica. Be Charge provvederà alla gestione e alla manutenzione dell'intera rete per 8 anni, senza oneri a carico del Comune. 

«Il nostro piano di sviluppo – ha commentato Roberto Colicchio, Head of Business Development di Be Charge – è ambizioso: contiamo di installare circa 30.000 punti di ricarica sull’intero territorio nazionale nei prossimi 3-5 anni che erogheranno energia al 100% proveniente da fonti rinnovabili, per un investimento complessivo superiore ai 150 milioni di euro».

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricarica per auto elettrica anche al Cheope, sale a 44 il numero delle colonnine installate in città

IlPiacenza è in caricamento