rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Ricci Oddi, per il ruolo di direttore ci sono 54 candidati

Questo il numero di domande pervenute alla segreteria della Galleria d'arte moderna alla scadenza del bando: «La più lontana arriva dal Belgio»

Sono 54 le candidature arrivate alla segreteria della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi alla scadenza del bando per il posto di direttore. A comunicarlo la galleria attraverso una nota pubblica sul proprio sito internet. «Una risposta che va al di sopra delle aspettative e che garantisce del prestigio di cui gode l’istituzione piacentina anche presso i giovani storici e manager dell’arte». «Le provenienze sono le più disparate - aggiunge la nota -  la più lontana arriva dal Belgio». Tra i requisiti richiesti nel bando - giunto a scadenza oggi, venerdì 30 aprile -  il diploma di laurea magistrale in storia dell’arte, seguito da un diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in storia dell’arte o equivalente. Per poter presentare domanda era richiesta anche una comprovata esperienza e qualificazione professionale, che si traduce nell’aver svolto per almeno cinque anni esperienze di lavoro in qualità di conservatore o direttore o curatore all’interno di musei o gallerie pubblici e privati riconosciuti o accreditati. Oppure, in qualità di funzionario storico dell’arte al Ministero dei Beni e le Attività Culturali o ancora, in posizioni analoghe - comportanti pari peculiarità scientifiche - in strutture museali pubbliche o private maturate a livello internazionale. Il rapporto di lavoro sarà regolato da un contratto individuale a tempo determinato della durata di quattro anni e il trattamento economico annuo previsto è di 55mila euro lordi.

La Commissione - come indicato dal bando – effettuerà la selezione dei candidati ammessi e che abbiano superato l’eventuale fase preselettiva, sulla base della valutazione dei curricula e mediante colloquio. Per la scelta degli idonei all’assunzione, la Commissione sarà composta dai membri del Cda e da tre figure di spicco nell’ambito della museografia nazionale, da un esperto di gestione contabile amministrativa della Galleria, da un rappresentante della rete museale regionale, da un rappresentante della Sovrintendenza regionale e da un esperto marketing e comunicazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricci Oddi, per il ruolo di direttore ci sono 54 candidati

IlPiacenza è in caricamento