Ricci Oddi, il Comune sceglie i suoi alfieri: conferma per Giuffrida, entra Mazzocca

Saranno l’avvocato Giovanni Giuffrida e il professor Fernando Mazzocca a rappresentare il Comune di Piacenza nel Consiglio d’Amministrazione della galleria d’arte moderna “Ricci Oddi”

Mazzocca e Giuffrida

Con atto del sindaco Patrizia Barbieri, il Comune di Piacenza ha nominato i suoi due rappresentanti nel Consiglio di Amministrazione della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi. Sono l’avvocato Giovanni Giuffrida e il professor Fernando Mazzocca a subentrare, al posto del presidente uscente Massimo Ferrari. «Anzitutto mi preme ringraziare tutti i proponenti, consiglieri comunali o cittadini, che hanno presentato candidati con esperienze e competenze molteplici ed importanti e, in molti casi, di elevato livello anche nel panorama culturale e museale - dice il sindaco -; la scelta è nata dalla volontà di valutare in modo estremamente concreto operativo, e senza pensare a casacche di sorta, i profili ritenuti più adeguati per questa fase storica della Galleria».

«Da una parte - continua Barbieri - la Ricci Oddi dovrà affrontare l’importantissimo e delicato compito dell’aggiornamento del proprio Statuto e del riconoscimento della personalità giuridica, per cui il Comune ha ritenuto di contribuire orientando in questa direzione uno dei propri rappresentanti nel Cda e nominando, tra le candidature ricevute, quella dell’avvocato Giovanni Giuffrida. Si tratta di una convinta riconferma, essendo lo stesso entrato da alcuni mesi nell’amministrazione del Museo di via San Siro, anche alla luce del positivissimo apporto che lo stesso Giuffrida ha dato ai lavori della galleria in Patrizia Barbieri-104questi mesi intervenendo a trecentosessanta gradi sui vari aspetti di ordinaria e straordinaria gestione, supportando negli aspetti amministrativi importanti depositi come quello de La Pisana di Arturo Martini, interessandosi della delicata questione dei diritti di utilizzo legati al patrimonio della galleria e garantendo un fondamentale confronto ed una collaborazione costanti con il Comune». Non è stato confermato, invece, l’altro rappresentante uscente: l’architetto Massimo Ferrari.

Il secondo membro designato a rappresentare il Comune nel Consiglio, che ricordiamo è composto da un totale di 7 consiglieri, è il professor Fernando Mazzocca. «Il nostro secondo designato - spiega il sindaco Barbieri- , sempre seguendo lo spirito che ci ha mosso e cioè quello non solo di avere nostri validi rappresentanti all’interno del Consiglio, ma figure di indubbio valore che possano dare un importante contributo al lavoro di rilancio della stessa, la scelta della seconda designazione ha guardato le competenze culturali e le esperienze nell’ambito in cui si figura l’importante collezione che l’illuminato benefattore Giuseppe Ricci Oddi ha costruito e donato alla Città. L’autorevolezza del professor Mazzocca è infatti riconosciuta a livello nazionale ed internazionale. Il professore, formatosi alla Normale di Pisa, è tra i massimi specialisti di storia dell’arte dell’età neoclassica, dell’Ottocento e primi Novecento, già docente alla prestigiosissima Ca’ Foscari di Venezia nonché della Statale di Milano. Innumerevoli e prestigiose sono le sue pubblicazioni nonché le esposizioni su movimenti e di carattere monografico allestite presso le maggiori sedi espositive italiane ed estere». «Nella sua vasta produzione scientifica - sottolinea Barbieri - anche i rapporti tra le arti e la musica, ed in particolare quelli con il nostro Maestro Giuseppe Verdi. Ha curato inoltre l’allestimento permanente di importanti Gallerie del Paese».Massimo Ferrari-3

«Insomma, a conferma del fatto che questa Amministrazione crede profondamente nel ruolo della Gallerie da portare all’interno del panorama culturale non solo provinciale ma nazionale ed internazionale, non vi sono solo le ingenti risorse economiche che abbiamo messo a disposizione ben oltre gli obblighi statutari (stanno, tra gli altri, andando avanti i lavori di rifacimento dell’intero impianto illuminante e di riscaldamento e la realizzazione del condizionamento che la Galleria attende da sempre), bensì anche la ferma volontà di fornire le più qualificate figure per permettere alla Galleria di prosperare svincolandosi da ogni logica, pur legittima, puramente partitica».

«Nel ringraziare tutti i membri che negli anni si sono succeduti in seno al Consiglio - conclude il Sindaco - faccio i migliori auguri di buon lavoro all’avvocato Giuffrida ed al Professor Mazzocca ed insieme a loro a tutto il Consiglio che a giorni sarà rinnovato, garantendo fermamente, come stiamo in ogni occasione dimostrando di fare, il massimo supporto, la collaborazione ed il dialogo costruttivo perché siamo certi che rilanciare la Galleria non significa “solo” dare maggiori occasioni di crescita e sviluppo culturale a Piacenza ed all’intera comunità culturale, ma significa anche far crescere, con tutto l’indotto che ne può derivare, tutta la nostra città, come d’altra parte intendeva fare il nobiluomo Ricci Oddi con un così importante lascito».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento