Attualità

Rischio assembramenti, niente “giostrine” in centro storico fino al termine dell’emergenza

Il Comune ha pubblicato un elenco delle vie cittadine in cui è inibita la collocazione delle attrazioni, oltre alle prescrizioni per svolgere in sicurezza l’attività di luna park e spettacolo viaggiante, quando e dove consentito

(repertorio)

Rischio assembramenti, niente “giostrine” nel centro storico cittadino fino al termine dell’emergenza sanitaria e un protocollo da seguire per lo svolgimento dell’attività, dove è consentito attuarla. Sono le disposizioni indicate nella determina dirigenziale pubblicata dal Comune di Piacenza sul tema delle “piccole attrazioni di spettacolo viaggiante”, comunemente dette “giostrine”. «Preso atto che i recenti sviluppi della pandemia hanno visto l'acuirsi del virus anche in nuove varianti che a differenza dei primi casi colpiscono anche giovani e bambini - specifica l’atto - si pone l'esigenza di tutelare tali categorie. Valutato altresì che le piccole attrazioni di spettacolo viaggiante cosiddette “giostrine” possono - se non regolate in maniera adeguata - favorire lo stazionamento di bambini e genitori presso le stesse generando assembramenti. Tenuto altresì conto che determinate aree del centro storico per la loro localizzazione e per le caratteristiche ad esse intrinseche quali la particolare conformazione possono favorire il generarsi di assembramenti. In coerenza con le finalità di riduzione del rischio epidemiologico e del contagio si rende necessario intervenire regolamentando luoghi e modalità dell'esercizio di dette attrazioni». Il Comune ha quindi individuato e pubblicato l'elenco delle vie cittadine, in cui non possono essere rilasciate autorizzazioni di occupazione del suolo pubblico (o relative licenze ex articolo 69 del Tulps) e in cui è inibita la collocazione delle attrazioni, per tutto il perdurare dell'emergenza Covid-19. Si tratta sostanzialmente di tutta l'area del centro storico, piazze comprese, escluso invece il Pubblico passeggio. Nel documento sono presenti anche le prescrizioni per svolgere in sicurezza l’attività di luna park e spettacolo viaggiante, quando e dove consentito: dalla previsione del numero massimo di avventori all’igienizzazione, tra una corsa e l’altra, delle sedute utilizzate dai bambini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio assembramenti, niente “giostrine” in centro storico fino al termine dell’emergenza

IlPiacenza è in caricamento