menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nelle foto alcuni momenti dell'incontro

Nelle foto alcuni momenti dell'incontro

Rotary, gemellaggio dei club di Fiorenzuola e Forlì nel segno di Verdi

Una giornata speciale per il Rotary Club Fiorenzuola d’Arda quella di sabato 26 settembre con due eventi significativi realizzati in interclub con il Rotary Club di Forlì. Nel pomeriggio la visita a Villa Verdi a Sant’Agata di Villanova sull’Arda per offrire agli ospiti forlivesi una delle location più suggestive della provincia piacentina. La casa più amata del Maestro è stata visitata e si è potuta apprezzare l’opera accurata di Giuseppe Verdi e della sua famiglia negli anni per custodire il luogo dove sono state scritte le più importanti opere della storia della musica. Nel corso della visita Angiolo Carrara Verdi ha illustrato agli ospiti la campagna di crowdfunding promossa dalla Villa Verdi tramite la piattaforma www.innamoratidellacultura.it per potere salvare la struttura dal degrado del tempo. Su questa campagna il Presidente Arzani ha promesso l’impegno dei due club a favore del nostro territorio.  

Dopo la visita a Villa Verdi si è tenuta al Castello di San Pietro in Cerro la cena conviviale durante la quale i due presidenti Arzani (Fiorenzuola) ed Amadio (Forlì) hanno firmato il documento che sancisce il gemellaggio tra i due club. “Un gemellaggio che ha come obiettivo l’azione concreta per i due territori, a cominciare da iniziative come quelle di Villa Verdi, ma anche per rispondere alle esigenze che si manifesteranno nel prossimo futuro per gli effetti ancora duri della pandemia che ha colpito duramente le nostre aree di azione” ha dichiarato il Presidente Fausto Arzani. Nella splendida cornice del Castello di San Pietro in Cerro, messo a disposizione dal socio del club di Fiorenzuola Franco Spaggiari, gli ospiti forlivesi hanno potuto ammirare l’esposizione di Museum in Motion ed i famosi guerrieri di ‘Xian godendo di un altro gioiello della provincia piacentina. La cena, preparata magistralmente dallo chef Claudio Cesena, ha permesso di riproporre la qualità della gastronomia piacentina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento