Rotonda del Pereto, “Noi per Rivergaro”: «Cosa intende fare la Giunta?»

Interrogazione della minoranza all’Amministrazione Albasi: «Si è deciso di abbandonare la proposta di messa in sicurezza della Statale 45?»

Durante lo svolgimento della Commissione Viabilità ed Urbanistica di sabato 14 novembre il consigliere Alberto Zecca ha chiaramente espresso la sua contrarietà alla realizzazione della rotonda detta “del Pereto” nel punto in cui la strada provinciale 28 si interseca con la strada statale 45. Il sindaco Andrea Albasi presente alla commissione ha affermato di condividere pienamente il pensiero del consigliere Zecca. «Il sindaco – rilevano i consiglieri comunali di “Noi per Rivergaro” Marina Romanini, Giampaolo Maloberti, Michele Maschi e Ivano Zangrandi - in risposta alla interpellanza presentata dal consigliere Zangrandi del 20 giugno 2019 valutando la pericolosità del sopracitato incrocio (esattamente cinque giorni dopo la presentazione dell’interpellanza si è purtroppo verificato l’ennesimo incidente mortale) propose di valutare la realizzazione della rotonda in Commissione Viabilità ed Urbanistica.»

«Dalla Commissione il presidente Giampaolo Maloberti ebbe mandato di incontrare il responsabile del Servizio Viabilità della Provincia Davide Marenghi e il consigliere delegato alla viabilità Sergio Bursi. Dall’incontro è emersa la fattibilità tecnica dell’opera, nonostante il parere tecnico negativo espresso dal responsabile del servizio di viabilità comunale, geometra Celso Capucciati, letto dal Sindaco in fase di discussione della interpellanza. Nello stesso incontro si è convenuto sulla necessità della sua realizzazione considerato l’elevato numero di incidenti, purtroppo anche mortali, avvenuti nel corso degli anni». «L’Ente Provincia proprietaria della S.P. 28 ha poi deliberato di finanziare la realizzazione della rotonda del Pereto inserendola nel programma quadriennale delle opere pubbliche per un importo pari a 490mila euro».

«Tutto questo sapendo che l’interramento dei cassonetti in Piazza Dante, pur essendo stato inserito da questa Amministrazione nel proprio piano triennale delle opere pubbliche (2021), per un importo pari a 150mila euro, è stato successivamente depennato comunicando che il progetto in realtà non era mai stato oggetto di richiesta di contributo».

«La realizzazione della rotatoria all’incrocio tra S.S 45 e S.P 28, detta Rotonda del Pereto, viene finanziato dall’ Ente Provincia, che ha provveduto ad inserire nel piano quadriennale delle opere pubbliche per un importo di 490 mila euro e che di conseguenza, un eventuale ripensamento di codesta Amministrazione relativamente alla realizzazione dell’opera avrebbe ripercussioni sul bilancio e sulla programmazione del sopracitato ente. Così come avvenuto per la realizzazione dei cassonetti interrati in Piazza Dante inserito nel piano triennale delle opere pubbliche e poi abbandonato».

I consiglieri di Noi per Rivergaro interrogano così l’Amministrazione. «Per sapere se alle luce delle affermazioni del consigliere Zecca e della condivisione delle stesse da parte del Sindaco considera ancora la rotonda del Pereto opera da realizzare o se invece ritiene opportuno abbandonarla per adottare il progetto illustrato dal Consigliere Zecca ovvero la costruzione di una rotonda in località Diara e con la chiusura di tutti gli accessi sulla strada statale 45 fino all’incrocio della Bellaria».

«Per sapere – incalza la minoranza - se alla luce delle affermazioni del consigliere Zecca il progetto contenuto nella mozione protocollo 10446 del 9 agosto 2019 (voto unanime del Consiglio Comunale in data 24 settembre 2019), nella quale viene ribadita la priorità della realizzazione della Rotonda del Pereto, a firma congiunta di tutti i consiglieri del gruppo Noi per Rivergaro, definito “Nuovo tratto stradale Pieve-S.S 45 Ancarano” che prevede la realizzazione di una rotatoria in prossimità dell’intersezione per Ancarano Sopra, l’allargamento parziale della strada comunale dalla S.S 45 fino alla Casa di Riposo Gasparini e di un nuovo tratto di collegamento della stessa alla S.P 28 è ancora attuale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento