Attualità

Rottofreno, approvato il bilancio di previsione: 4,3 milioni di euro di investimenti

Dal bilancio dell’Amministrazione Veneziani emergono 211mila euro di buoni spesa e iniziative per le famiglie, 390mila euro per le misure anti-Covid in attesa della piscina comunale

Nella serata dell'8 marzo è stato approvato, con i voti della maggioranza e l'astensione della minoranza, il bilancio previsionale del Comune di Rottofreno che garantirà l'Amministrazione degli ultimi mesi di mandato di Veneziani. «Il bilancio – è la premessa del sindaco Raffaele Veneziani - è stato preparato per mantenere l'elevata qualità dei servizi esistenti con particolare attenzione alle misure anti-Covid in prospettiva delle elezioni previste inizialmente in primavera. A causa della proroga di fine mandato ufficializzata nei giorni scorsi dal Governo per la fine dell'estate, il bilancio previsionale subirà necessariamente delle variazioni nei prossimi mesi per garantire un'amministrazione del territorio attenta alle problematiche sociali causate dalla crisi e allaApprovazione Bilancio di Previsione Comune di Rottofreno necessità di completare alcuni investimenti, tra cui il secondo lotto della piscina comunale».

«L'ammontare delle spese di competenza previste nel bilancio 2021 – ha illustrato Gianmaria Pozzoli, assessore al bilancio -  sono di 15 milioni e 818mila euro coperte dalla tassazione ordinaria Imu e Irpef le cui aliquote sono rimaste inalterate, dalla Tari per la quale saranno implementate scontistiche per le utenze non domestiche colpite dalle misure restrittive anti-covid, dal Canone Unico Patrimoniale che ingloba a partire dal 2021 la tassa di occupazione del suolo pubblico che sarà esentata per le categorie commerciali fino al 30 giugno, dal fondo statale di solidarietà comunale per il quale si attende l'ufficialità a causa dei ritardi dovuti dal cambio dell'Esecutivo, dalle entrate extratributarie dei servizi a domanda individuale le cui tariffe sono rimaste inalterate per l'utenza nonostante i maggiori costi per l'ente, dagli oneri di urbanizzazione (350mila euro) e dalle entrate straordinarie per l'efficienza energetica di immobili comunali».

«Gli elementi più significativi – aggiunge Pozzoli - di questo bilancio sono: investimenti per 4.309.053 di euro che serviranno come volano per la ripresa economica del territorio; Maggiori spese per 390mila euro per le misure anti-Covid gran parte assorbiti dai servizi scolastici; Contributi per le famiglie e imprese in difficoltà con interventi quali Family Card, buoni spesa e sconti Tari per 211mila euro; Risorse per il proseguo del potenziamento dei servizi digitali comunali; Transizione digitale ed efficientamento energetico rimangono infatti gli elementi caratterizzanti di questa amministrazione per uno sviluppo sostenibile dell'ente che dovrà lavorare ininterrottamente anche nei prossimi anni su questi temi all'ordine del giorno del Recovery Fund».

«Da attenzionare il drastico aumento dei minori di età inferiore ai 6 anni diagnosticati con problemi del disturbo dello spettro autistico passati quest'anno da 18 a 30», spiega l'assessore ai servizi sociali Graziella Gandolfini. «Questa situazione comporterà a regime maggiori costi di oltre 90 mila euro annui a parità di servizi offerti, occorrerà quindi monitorare l'andamento dei casi e verificare le possibilità di richiedere maggiori finanziamenti statali». Soddisfazione è stata espressa dall'assessore ai lavori pubblici Paola Galvani. «Sono state completate le procedure di gara per la realizzazione del primo lotto del palazzetto di via Serena e della piscina e nelle prossime settimane verranno inaugurati i cantieri. L'amministrazione cercherà di completare le opere pianificate in tema di efficientamento energetico, edilizia scolastica, impiantistica sportiva e messa in sicurezza viabilistica e porrà le basi per uno sviluppo sostenibile del territorio partecipando attivamente, fino all'ultimo giorno del suo mandato, ad altri bandi regionali e statali al fine di ricevere nuovi finanziamenti», conclude Galvani. Sulla stessa lunghezza d'onda il vicesindaco e assessore allo sport Valerio Sartori: «Finalmente dopo anni di attesa i cittadini potranno avere una piscina pubblica e un palazzetto di assoluta eccellenza».  

Preoccupazione per le tante imprese del territorio è espressa dall'assessore al commercio Stefano Giorgi. «Tanti esercizi quali cinema, teatri, discoteche sono chiusi da un anno e altri, in particolare le attività legate alla ristorazione hanno ridotto fortemente il fatturato a causa delle misure anti-covid. L'amministrazione purtroppo, a causa di leggi nazionali ingiuste, non può aiutare direttamente le attività con pendenze fiscali, ma comunque assicurerà il suo sostegno a queste categorie attraverso una forte riduzione della tassa rifiuti e potenziando il sistema delle Family Card che funge come aiuto indiretto ai commercianti del territorio». La seduta si è conclusa con la lettura da parte del consigliere Davide Tagliafichi della poesia Ballata Delle Donne di Sanguineti dedicata a tutte le amministratrici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottofreno, approvato il bilancio di previsione: 4,3 milioni di euro di investimenti

IlPiacenza è in caricamento