rotate-mobile
Attualità

Sabato la rimpatriata per gli ex del Collegio Morigi –De Cesaris

I membri dell’Associazione Ex-Convittori del Collegio Morigi, la cui mission è rivolta alle attività benefiche e a mantenere robusti i legami sorti al tempo in cui “gli ex” erano allievi del Collegio, si ritrovano sabato 26 maggio al Palazzo di via Taverna nella sede di Palazzo Scotti di Fombio, per prendere parte alla santa messa celebrata in memoria di don Pio Marchettini e degli amici defunti con i quali hanno condiviso una significativa parte della loro vita. Seguirà la visione di un filmato relativo l’attività svolta dall’associazione nel 2017 e la presentazione del programma per l’anno in corso. Al termine il convivio sociale. L’intero programma è aperto agli ex convittori, assistenti, dirigenti e sostenitori anche non tesserati. Per le prenotazioni prendere contatto il presidente Antonio Chitussi o il vice Giovanni Truffelli, il segretario Guglielmo Silva o il consigliere Antonio Zoni. L’ASP Collegio Morigi – De Cesaris è un’azienda di servizi alla persona costituita l’1 settembre 2008 dalla fusione di due storiche realtà piacentine, l’Opera Pia Collegio Maschile Morigi e la Fondazione De Cesaris – Nicelli – Cella – Ceruti. L’ASP ha personalità giuridica di diritto pubblico ed è dotata di autonomia statutaria, gestionale, patrimoniale, contabile e finanziaria e non ha fini di lucro. Il Collegio Morigi  era nato con Regio Decreto dell’8 maggio 1868 per volontà testamentaria del prof. dott. Giacomo Morigi del 1 settembre 1855 “per l’istruzione ed educazione della gioventù maschile”.  Il 18 gennaio 1869 il Collegio iniziava la sua attività incentrata sul collegio convitto e fino al 1933, con alterne vicende, anche come sede di scuole interne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabato la rimpatriata per gli ex del Collegio Morigi –De Cesaris

IlPiacenza è in caricamento