Attualità Centro Storico / Piazza Cavalli

"Sakura - Donna Sicura", al via sabato 19 gennaio la nuova edizione del corso di autodifesa

Presentato il corso gratuito di autodifesa rivolto alle donne dai 16 anni in poi che l’omonima scuola di arti marziali terrà alla palestra Lomazzo di via Giordani. Si tratta di 4 incontri per un totale di 50 posti disponibili: in caso il numero di richieste fosse superiore alla disponibilità, l’iniziativa sarà ripetuta

La locandina del corso

Nella mattinata di lunedì 14 gennaio, è stata presentata l’ottava edizione del progetto “Sakura - Donna sicura”, un corso gratuito di autodifesa rivolto a tutte le donne dai 16 anni in poi che l’omonima scuola di arti marziali terrà alla palestra Lomazzo di via Giordani. Si tratta di 4 incontri a partire da sabato 19 gennaio dalle 14,30 alle 16, per un totale di 50 posti disponibili: in caso il numero di richieste fosse superiore alla disponibilità, l’iniziativa sarà ripetuta. 

«E’ importante che le donne partecipino perché si imparano le tecniche essenziali: è un’attività ormai consolidata, abbiamo visto passare più di 300/400 donne, e molte dopo le prime lezioni hanno deciso di continuare con questo percorso», ha spiegato il maestro Vincenzo Penna. «In caso di aggressione, comunque, il principale accorgimento rimane il liberarsi e scappare, cercando anche di richiamare l’attenzione gridando».

«La percezione che ho avuto in questi anni di insegnamento, nelle persone che hanno partecipato, è la loro riscoperta; dalla ragazzina di 16 anni alla signora di 50, queste donne si riscoprono combattive e grintose in un ambito che magari pensavano di non poter frequentare. Questa per me è una grande soddisfazione», ha aggiunto Giorgia Milani, insegnante di jujitsu che sarà una degli istruttori che terrà le lezioni del corso. «Questo corso risulta importate per tanti motivi, in primis perché le donne devono avere la possibilità di difendersi; fa piacere che il maestro Penna, uno dei massimi esponenti a livello nazionale di arti marziali, proponga questa iniziativa» ha continuato l’assessore allo Sport, Stefano Cavalli.

«Siamo in una società che, per quanto riguarda la violenza contro le donne, stenta ad evolversi: ho sempre applaudito questo tipo di progetti, perché è giusto che le donne, nel momento del bisogno, siano in grado di mettere in pratica le mosse giuste per spiazzare l’aggressore e chiudere l’evento in maniera positiva», ha commentato l’assessore alle Pari Opportunità, Federica Sgorbati.

Presente anche una rappresentante d Telefono Rosa Piacenza, che ha ringraziato tutti i partecipanti e ha sottolineato come sia fondamentale dare alle donne strumenti e conoscenze di autodifesa e sicurezza. Presenti anche i delegati provinciali di Coni e Cip, Roberto Gianelli e Franco Paratici, che ha sottolineato come il corso sia aperto anche a portatori di qualsiasi tipo di disabilità.

Per iscriversi è necessario un certificato medico non agonistico rilasciato anche dal proprio medico curante, oltre a dover compilare il modulo presente sul sito di judosakurapiacenza.it e spedirlo all’indirizzo d posta elettronica penna.vincenzo@lbero.it, oppure chiamare la segreteria della palestra Sakura al numero 3470552182.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sakura - Donna Sicura", al via sabato 19 gennaio la nuova edizione del corso di autodifesa

IlPiacenza è in caricamento